idrogeno verde filiera dell'idrogeno 

Un nuovo studio di Juniper Research ha rivelato che: a livello globale, il numero di veicoli a idrogeno supererà il milione nel 2027, rispetto ai poco più di 60mila del 2022, con una crescita sostanziale di oltre il 1.500%.

Juniper Research definisce i veicoli a idrogeno come veicoli che utilizzano sistemi di propulsione a idrogeno come carburante di bordo. L’energia chimica dell’idrogeno e dell’ossigeno reagisce con la cella a combustibile e converte l’energia in elettricità. 

Un’alternativa sempre più vicina ai veicoli elettrici

La ricerca ha individuato nei veicoli a idrogeno un’alternativa sempre più valida ai Bev (Battery electric vehicles). Il potenziale di maggiore autonomia e di rifornimento rapido è paragonabile a quello dei Bev. Questi aspetti positivi hanno portato a investimenti significativi da parte delle case automobilistiche, tra cui Hyundai, Toyota e Bmw e questo si tradurrà in un prodotto sempre più popolare e disponibile nei prossimi cinque anni.

Veicoli a idrogeno per i consumatori e veicoli commerciali

La ricerca prevede che il mercato dei veicoli a idrogeno per i consumatori sarà leader nel settore, con oltre il 60% in servizio a livello globale nel 2027.

Il rapporto individua nella fase di sviluppo embrionale di molti tipi di veicoli commerciali e nell’elevato costo medio di questi veicoli a idrogeno, pari a oltre 70mila dollari a livello globale nel 2022, i fattori chiave che ne limitano l’adozione.

Olivia Williams, coautrice della ricerca, ha spiegato: “I produttori dovranno rendere i veicoli a idrogeno più accessibili per renderli praticabili per le flotte, ma l’aumento dell’autonomia e l’idoneità per il trasporto di merci pesanti finiranno per guidare la crescita e le economie di scala”.

L’infrastruttura rimane tra i problemi maggiori

Inoltre, il rapporto ha individuato nella scarsa disponibilità di infrastrutture di rifornimento una sfida fondamentale per una più ampia adozione, ma ha anche evidenziato come i forti investimenti dell’industria siano fondamentali per ridurre questo problema nei prossimi cinque anni. Il rapporto raccomanda ai fornitori di infrastrutture di fornire idrogeno verde, prodotto con fonti di energia rinnovabili, per sfruttare al meglio le preoccupazioni ambientali che spingono all’adozione di carburanti alternativi.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.