idroelettrico
idroelettrico

L’energia idroelettrica è la fonte primaria di generazione di energia in Angola, ma probabilmente sarà destinata ad esaurirsi, data la sua quota nel mix energetico che dovrebbe scendere dal 71,3% del 2021 al 65,5% nel 2035, nella generazione annua complessiva.

Un piano infrastrutturale per soddisfare la domanda

Tuttavia, entro il 2025 il governo ha fissato un obiettivo di 9,9 GW di capacità totale installata, con un tasso di elettrificazione del 60%. La capacità idroelettrica dovrebbe costituire 6,6 GW dell’obiettivo totale. Viene stato stimato che, per quanto riguarda l’energia idroelettrica, il Paese abbia un potenziale di 18 GW. Quindi, necessita di un piano infrastrutturale ben congeniato per soddisfare la domanda.

Angola hydropower
Angola hydropower

Il rapporto di GlobalData, “Angola power market size, trends, regulations, competitive landscape and forecast, 2022-2035”, rivela che la domanda di energia dell’Angola comproverebbe un trend crescente basato sul tasso di elettrificazione dei capoluoghi di provincia, delle città municipali e dei comuni. Infatti, l’Angola prevede di dare priorità all’estensione della rete in modo da elettrificare il massimo numero di comuni e municipalità.
Al fine di garantire un’alimentazione sicura, il Paese sta aumentando la capacità energetica in tutti i sottosistemi e attraverso una forte dipendenza dall’idroelettrico e, parzialmente dal gas e dal petrolio.

Attaurrahman Ojindaram Saibasan, power analyst di GlobalData, dice: “Aumentare la disponibilità di energia elettrica per diversificare l’economia e soddisfare la crescente domanda di energia di una popolazione in crescita è tra le maggiori priorità dichiarate del governo angolano. Per raggiungere questo obiettivo, il governo ha istituito un ambizioso piano di infrastrutture. Gli attuali tassi di elettrificazione sono stimati al 43% nella maggior parte delle città e a meno del 10% nelle zone rurali”.

L’Angola ha introdotto il Programma nazionale d’azione per l’adattamento (Napa) già nel 2011. Il piano ha stimato che il potenziale di energia idroelettrica a basso costo del Paese è di circa 18mila GWh e ha stimato di soddisfare le sue esigenze attuali e future, anche tramite l’esportazione del surplus di energia alla regione.

Saibasan conclude: “Il programma ha anche riconosciuto il potenziale di riduzione della deforestazione, l’energia pulita e le centrali elettriche su piccola e micro scala. Quasi due terzi dell’elettricità dell’Angola sarà generata attraverso l’energia idroelettrica che contribuirà con 6,6 GW su 9,9 GW di capacità pianificata, come parte della “Long term strategy Angola 2025”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.