amianto

Prosegue il bilancio positivo del progetto Stop Amianto. Anche il Comune di Sovicille, in provincia di Siena, aderisce al servizio promosso da Sei Toscana per consentire a privati cittadini di smaltire piccoli quantitativi di manufatti in cemento e amianto provenienti da interventi di manutenzione realizzati in proprio e senza ricorso a ditte specializzate.

Rifiuti speciali e tutela dell’ambiente

Si tratta di una soluzione contro il fenomeno dell’abbandono di rifiuti speciali e la conseguente esposizione al rischio della popolazione e del territorio alla contaminazione. Il cittadino sarà impegnato in prima persona nello smaltimento del materiale, con un kit per l’auto-rimozione fornito dal gestore del servizio integrato di rifiuti urbani nelle province dell’Ato Toscana Sud.

Con il kit, contenente tutti i dispositivi di protezione individuale e i materiali idonei per l’imballaggio dei manufatti da rimuovere, viene fornito anche un manuale con le istruzioni per l’uso che i cittadini dovranno seguire in maniera puntuale. Inoltre, è possibile seguire le indicazioni del video tutorial per compiere in modo efficiente le procedure in piena sicurezza.

Leggi anche Fare sistema per smaltire l’amianto. La scelta dell’isola di Capraia

Stop amianto

Una volta ricevuta la richiesta, e verificata la fattibilità tecnica dell’operazione di auto-rimozione secondo quanto disciplinato dalle linee guida della Regione Toscana, il Comune procederà a verificare la corretta iscrizione nei ruoli Tari e la regolarità dei pagamenti del tributo da parte dei richiedenti. Sarà poi Sei Toscana a comunicare le modalità di consegna del kit necessario al confezionamento del rifiuto e le modalità di ritiro di quest’ultimo.

Nel caso in cui il gestore, al momento del ritiro, rilevi che il materiale non sia stato adeguatamente confezionato, il ritiro non sarà eseguito e saranno posti a carico del cittadino i costi della trasferta. In tal caso il proprietario potrà, entro al massimo 30 giorni, ritirare un nuovo kit a proprie spese e ripetere l’intervento oppure rivolgersi ad un’altra ditta specializzata. Il servizio potrà essere richiesto da ciascun utente tre volte nell’anno solare.

Leggi anche Rimozione amianto: Regione Lombardia assegna 10 milioni di euro

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.