Fare rete tra tecnologie e necessità ambientali, l’agenda degli Amici della Terra

I messaggi della quattro giorni dal grande richiamo europeo, nella video intervista a Monica Tommasi, presidente dell'Associazione

1471

Al termine delle quattro giornate della XII  Conferenza nazionale per l’efficienza energetica degli Amici della Terra dedicata quest’anno a “Efficienza in Rete”,  facciamo il punto sull’Agenda ambientalista proposta con Monica Tommasi, presidente dell’Associazione.

Tutti pensano  che la soluzione alla decarbonizzazione sia in mano ad alcune tecnologie che vengono trasformate in simboli. Pensiamo ai pannelli o alle pale eoliche. C’è una semplificazione nella percezione da parte del mondo politico che semplifica questi concetti anche in  manierata inaccettabile”. Una visione quasi “ideologica” che ha coinvolto il mondo politico delle istituzioni e anche economico, in cui le “tecnologie vengono presentate in modo quasi miracolistico”.

Serve quindi una razionalità e una visione olistica che travalichi le ideologie e si attivi per una risposta concreta “perché la realtà è complessa ed esige un altro livello di approfondimento” spiega la Tommasi. “Vogliamo fare i conti con la realtà portando fuori iniziative anche difficili che possano dare risposte concrete per l’ambiente e per l’economia”. 

Su questa scia sono stati individuati i quattro temi della XII Conferenza: riduzione delle emissioni di metano della filiera del gas naturale, obiettivi 2030 delle pompe di calore, Certificati bianchi, Carbon border adjustment mechanism.

Temi su cui l’Associazione ha denunciato dall’inizio, un’assenza del Governo italiano mentre a livello europeo la presenza e l’attenzione è stata massiccia.

Insomma “Efficienza in rete” perché bisogna guardare ad un approccio alle risorse che “minimizzi i consumi di una società cercando di non diminuire le risorse ma di arricchirla. Si parla di sistemi energetici che si integrano, di invenzioni tecnologiche, di misure. L’uso razionale delle energie si basa su tecnologie che sono intelligenti cioè quelle che si adattano di più al contesto” nel video l’intervista completa.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.