Efficienza nella illuminazione pubblica in provincia di Bergamo

L'obiettivo di Engie Italia è raggiungere i 20.000 punti luce a led per la fine dell’anno

230

provincia di BergamoIn provincia di Bergamo continua il processo di efficientamento dell’illuminazione pubblica. Engie Italia, attore di levatura globale proiettato verso un’economia neutrale per il carbonio presente su questo territorio in modo diffuso, ha aggiunto, a fine luglio, il 34° comune nella provincia lombarda: Bonate Sopra.

oggi sono stati installati un totale di 2.000 punti LED. Sette comuni della provincia (Oltre il Colle, Valtorta, Santa Brigida, Bracca, Cornalba, Piazzatorre e Cassiglio), possono già godere di una nuova luce, ad alta efficienza e a basse emissioni inquinanti. Queste amministrazioni locali sono le prime realtà partecipi di una scelta destinata a rendere la provincia di Bergamo virtuosa in termini di riduzione dei consumi energetici e di emissioni di CO2.

Il piano di sviluppo per la provincia di Bergamo nel 2021

Alla fine del 2021 è previsto il completamento degli interventi di riqualificazione dell’illuminazione e delle opere complementari già avviate come: l’istallazione dei nuovi sistemi di monitoraggio degli impianti, di telecamere per la videosorveglianza e l’implementazione di nuovi sistemi di illuminazione dedicati ai monumenti e agli edifici storici.

Il consigliere delegato all’Ambiente della provincia di Bergamo Marco Redolfi, illustra le finalità dell’opera: “Siamo più che determinati a portare a termine questo lavoro, che è il frutto di anni di impegno e di interlocuzione con le istituzioni europee da parte del servizio Ambiente e paesaggio e della capacità di fare rete con i comuni e di coinvolgere i privati in un processo virtuoso si rivela vincente per arrivare a ottenere un vero e duraturo abbattimento dell’inquinamento atmosferico, oltre che un risparmio di risorse pubbliche”.

Frederic Bongioanni, direttore Area nord-ovest di Engie Italia, sottolinea l’efficienza dell’azienda anche in questo periodo storico: “Siamo davvero orgogliosi di aver raggiunto il numero di ben 34 comuni della Provincia che si sono affidati a Engie per l’efficientamento energetico. Nonostante la pandemia, Engie non si è fermata, proprio come non si sono mai fermate le persone di questi territori duramente colpiti. Ciò ci permette di guardare con fiducia al 2021. Tra gennaio e febbraio prossimi, confidiamo di aver attivi il 95% dei cantieri, con la collaborazione di 6 imprese locali partner. Un team di circa 100 professionisti impegnati in questa grande opera di decarbonizzazione del territorio, che porterà nella provincia di Bergamo un taglio di circa 2.000 tonnellate all’anno di CO2 in atmosfera”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.