regalo ricondizionato
foto Espresso communication

Aumenta la tendenza a regalare i “refurbished Christmas gift”, cioè i regali ricondizionati che sono a marchio originale e in condizioni estetiche e funzionali praticamente pari al nuovo.

Secondo delle ricerche svolte sulle principali testate internazionali del settore da Espresso Communication, per conto di Senso, marchio italiano leader nel settore dei prodotti ricondizionati, i consumatori sono sempre più propensi ad acquistare questo tipo di regali, tra cui i dispositivi tecnologici rigenerati.

Le preferenze dei consumatori

Un recente sondaggio di Wakefield research, riportato da Chain store age, rivela che: il 62% degli intervistati sta pensando di acquistare dispositivi elettronici ricondizionati e l’84% è disposto a riceverli. Il 47% dichiara di aver già regalato un prodotto ricondizionato, registrando un +15% rispetto al 2020.

Dato in crescita anche per i millenials, con il 64% che ha già effettuato un acquisto ricondizionato nel 2021 (+16% rispetto a un anno fa).
Due intervistati su tre ritengono che fare un regalo ricondizionato a Natale sia anche una forma di shopping sostenibile.
Cnet, autorevole portale specializzato in tecnologia, riporta che il 40% dei consumatori coinvolti in un’indagine vuole acquistare almeno un regalo di seconda mano in vista delle festività.
In aumento quindi questa tendenza, come testimonia anche il Circular online, secondo cui l’80% dei britannici ha dichiarato di essere felice di acquistare “refurbished gift” e, la stessa percentuale di persone aveva preso in considerazione l’acquisto di un tech device ricondizionato per una persona cara.
Tra i regali di natale ricondizionati non mancano gli smartphone rigenerati, che sono alla portata dell’acquirente dal punto di vista economico e sono disponibili in una serie di versioni.

Tecnologia e sostenibilità: regalo ricondizionato

“Stiamo assistendo a una crescita esponenziale della domanda di prodotti ricondizionati tra le fasce di consumatori più giovani, soprattutto questo Natale”, afferma in una nota stampa Gianmaria Monteleone, giovane imprenditore, founder e ceo di Senso e di Younitestars. “Ciò testimonia la crescente consapevolezza delle nuove generazioni verso l’ambiente. In quanto azienda che vanta decine di migliaia di clienti in tutta Europa, attraverso lo sviluppo di particolari processi di ricondizionamento e tecnologie proprietarie dirompenti, vogliamo portare la bandiera italiana nella competizione mondiale di settore. Grazie ad una sana ossessione per la qualità, alla passione per i dettagli e all’arte italiana della lavorazione tecnica, ogni giorno realizziamo dispositivi con un impatto positivo nei confronti dell’ambiente”.

Di recente l’azienda ha siglato una partnership con Treedom per piantare in modo certificato un nuovo albero al giorno e, per Natale, ha permesso a tutti i clienti che effettuano un acquisto sul sito, di donare gratuitamente un albero anche ai propri cari.

Secondo il portale di informazione Euronews, i tech device ricondizionati sono un’ottima scelta a livello di circular economy, sia in termini economici che per la realizzazione stessa del prodotto. Il materiale utilizzato e i componenti sono infatti esclusivamente quelli della versione originale. La stazione televisiva americana Fox ha fatto notare come l’acquisto di dispositivi tecnologici rigenerati sarà utile anche per via della scarsità di prodotti nei punti vendita sotto le festività.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.