economia circolare

Su proposta dell’assessore all’ambiente e clima, Raffaele Cattaneo, la Giunta di Regione Lombardia ha approvato una delibera che prevede una collaborazione con la Scuola universitaria superiore Iuss di Pavia per identificare buone pratiche e formulare delle proposte a supporto dell’economia circolare sia nel settore tessile che alimentare. A questo proposito, un focus viene fatto proprio sullo spreco alimentare.

La Regione riconosce 18mila euro per questa collaborazione che durerà fino al 31 agosto 2022.

“Come Regione, dice Raffaele Cattaneo, ci proponiamo di supportare l’economia circolare delle filiere lombarde tessile e alimentare, con un focus particolare sullo spreco alimentare, per favorire il recupero post pandemico. L’intesa è finanziata nell’ambito delle attività previste dal progetto Interreg Eu Circe, di cui la Lombardia è capofila”.

La collaborazione prevede che, nella prima metà del 2022, si realizzino due meeting a livello internazionale dedicati alla presentazione dei risultati. Uno sarà dedicato al settore tessile e si svolgerà nella provincia olandese di Gelderland (Paesi Bassi) e uno per il settore alimentare, nella Bassa Slesia (Polonia).

I risultati potranno essere consultati sulla piattaforma “Sviluppo sostenibile”, sul sito del progetto CircE – Regioni europee verso l’economia circolare e sul portale delle Regione Lombardia.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.