transizione ecologica e digitale
foto pixabay

Il prossimo anno accademico 2022-2023 sarà contrassegnato da una novità sperimentale importante che riguarderà 27 istituti italiani, quattro università e le aziende del Consorzio Elis, sotto la presidenza di semestre dell’amministratore delegato di Snam, Marco Alverà.

Il liceo T.E.D.

Prenderà infatti il via il nuovo liceo quadriennale per la transizione ecologica e digitale, Liceo T.E.D., che metterà insieme in un unico programma didattico conoscenze umanistiche e scientifiche del liceo italiano con una maggiore attenzione alle materie Stem (Science, technology, engineering, mathematics), per preparare al meglio i giovani del futuro alle nuove professioni. Il Liceo si inserisce nel quadro delle nuove classi quadriennali lanciato dal ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi sulla base degli obiettivi del Pnrr e del Piano RiGenerazione Scuola.

“La sostenibilità e la transizione ecologica e digitale sono temi centrali nella nuova scuola che stiamo costruendo per le nostre studentesse e i nostri studenti, così come è fondamentale il ruolo delle discipline Stem, ha dichiarato il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Ringrazio tutti i protagonisti di questo progetto, a cominciare dalle scuole. Una sinergia che ha portato a conseguire un ottimo risultato per gli obiettivi e le sfide del Pnrr e del Piano RiGenerazione Scuola”.

“La nascita del liceo per la Transizione ecologica e digitale, ha dichiarato l’amministratore delegato di Snam Marco Alverà, è un contributo al futuro dei nostri giovani e allo sviluppo sostenibile del nostro Paese, in linea con gli obiettivi del Pnrr sulla scuola. È il risultato di una proficua collaborazione tra le istituzioni e la nostra rete di scuole, imprese e università nell’interesse del sistema formativo italiano. Grazie a questo progetto, dal prossimo anno scolastico inizierà per tanti ragazzi in tutta Italia un nuovo percorso su temi chiave per la nostra società come la transizione ecologica e digitale”.

Ogni singolo istituto scolastico verrà inserito in una rete di cooperazione tra scuole, università e aziende. Il liceo potrà avvalersi in questo di Elis, ente non profit che forma e avvia al lavoro ogni anno 2.500 giovani grazie ad un consorzio di oltre 100 tra grandi gruppi, aziende e università. “Il nostro impegno, ha spiegato Pietro Cum, amministratore delegato di Elis, si concentra innanzitutto nell’alimentare una rete del sapere che offra allo studente conoscenze aggiornate con il supporto di centri di ricerca e imprese, e anche l’opportunità di verificarle sul campo attraverso tirocini e altri modelli di didattica esperienziale”.

Forme di apprendimento alternativo

Alla consueta didattica in aula, si aggiungerà un apprendimento attraverso workshop settimanali con esperti su temi specialistici, summer camp, tirocini in azienda e soggiorni all’estero.
“Al centro c’è la sfida di vivere un nuovo modo di apprendere e insegnare, che favorisca le capacità cognitive, emotive e relazionali”, commenta Elena Ugolini, rettrice delle scuole Malpighi e tra i promotori del progetto. Per Salvatore Giuliano, dirigente scolastico dell’Iss Majorana di Brindisi e capofila della rete di scuole coinvolte nel progetto: “Il rapporto stretto con gli atenei permetterà anche alle scuole di svolgere meglio la propria funzione di orientamento e di trampolino di lancio ai successivi studi universitari”.

Saranno quattro le università coinvolte: Bocconi, Politecnico di Milano, Università di Roma Tor Vergata e l’Università degli Studi di Padova con lo spin-off Mind4Children.

Si potranno presentare le iscrizioni fino al 28 gennaio 2022, rivolgendosi a uno degli istituti scolastici che aderiscono alla sperimentazione al seguente link l’elenco degli istituti scolastici che aderiscono alla sperimentazione.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.