I consumi legati a dispositivi ed elettrodomestici in stand by possono arrivare a rappresentare il 40% consumo medio annuo di un’abitazione, su un dato complessivo di 3300 kWh. Una percentuale che si traduce in 1073 kWh e in una spesa che può arrivare fino a 250 euro. A dirlo è uno studio realizzato dalla pmi Midori secondo cui, in particolare, un elemento chiave nel determinare i consumi è il numero di elettrodomestici presenti in un’abitazione. Nello specifico le case con più di 8 dispositivi consumano fino al 5% in più all’anno rispetto a quelle in cui si usano meno elettrodomestici.

Le 5 regole d’oro per risparmiare

Per cercare di limitare i consumi dei vari elettrodomestici in stand by è possibile seguire una serie di semplici accorgimenti:

  • Spegnere dispositivi come stampanti, computer e decoder di notte o nei momenti di non utilizzo
  • Staccare sempre la spina o spegnere l’interruttore del quadro elettrico nei mesi in cui il condizionatore non viene utilizzato.
  • Staccare la spina e installare multiprese o pulsanti per spegnere gli elettrodomestici
  • Scegliere elettrodomestici moderni e di classe energetica elevata
  • Controllare eventuali perdite o guasti
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.