Cresce il Mercato libero vs Tutelato tra i giovani, il rapporto Arera 2021

631

Si discute molto se convenga più scegliere il Mercato libero vs Tutelato. Per monitorare l’andamento dei due settori il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 30 dicembre 2020 (“Prime modalità per favorire l’ingresso consapevole dei clienti finali nel mercato libero dell’energia elettrica e del gas”) ha richiesto all’Arera di stilare un rapporto periodico di analisi del comparto.

Secondo il primo “Rapporto monitoraggio dei mercati di vendita al dettaglio dell’energia elettrica e del gas” la crescita nel complesso prosegue a ritmo costante la progressiva uscita dei clienti finali dalle tutele che però restano spesso con lo stesso venditore o uno ad esso collegato. I più giovani invece scelgono per la maggioranza il mercato libero. Nel complesso però da un campione analizzato non sempre il cliente sceglie l’offerta economicamente più vantaggiosa.

mercato libero vs tutelato arera 2021

La scelta del prezzo fisso e dei servizi aggiuntivi nel Mercato libero vs Tutelato

Nel complesso dei contratti sottoscritti la scelta è verso il prezzo fisso per i clienti. Lo hanno scelto l’ 84,0% nel settore elettrico e il 73,9% nel del gas naturale. Una scelta che spesso include anche dei servizi aggiuntivi: il 79,6% nel settore elettrico e il 62% in quello gas. Variabile meno diffusa nelle offerte a prezzo variabile. Nei contratti “non domestici” i servizi aggiuntivi sono ancora più rari. Il 37,9% nelle offerte a prezzo fisso, il 34,6% in quelle a prezzo variabile del settore elettrico. Nel  16,8% nelle offerte a prezzo fisso, 25,9% in quelle a prezzo variabile dei condomini uso domestico gas. Nell’ 11,2% nelle offerte a prezzo fisso, 11,5% in quelle a prezzo variabile dai non domestici gas.

elettrico mercato Arera 2021

Portale Offerte dell’Arera

Il Portale Offerte dell’ARERA al 30 giugno 2021 dispone di circa 4.855 offerte in consultazione e di comparazione della spesa il che ha permesso di valutare che per alcuni clienti tipo emerge come nel mercato libero presenti alcune offerte più convenienti dei servizi di tutela, sia a prezzo fisso che a prezzo variabile, nonostante queste rappresentino una quota residuale di quelle disponibili.

Nonostante ciò emerge come solo una parte dei clienti effettua confronti sul Portale Offerte prima di effettuare una scelta di consumo. Da qui l’Arera presume che la sottoscrizione delle offerte continui in modo prevalente attraverso l’attività di un call center o di un agente di vendita. Quindi manca la consapevolezza dello strumento di comparazione a disposizione.

Uno strumento su cui l ‘Autorità effettua con il supporto di Acquirente Unico controlli giornalieri su un campione di offerte per verificare quanto pubblicato sul portale. Si tratta di circa 400 al mese.

I cambi di fornitore nel Mercato libero vs Tutelato

Ai dati di marzo 2021 le proiezioni annuali sul mercato libero indicano: il 57,3% dei clienti domestici e il 68,0% dei clienti altri usi in Bassa Tensione per il settore elettrico. Nel gas scelgono il libero il 60,2% dei clienti domestici e il 69,9% dei condomini uso domestico con consumi inferiori ai 200 mila Smc. Nel complesso sono soprattutto i più giovani a scegliere il mercato libero (81% dei contratti hanno un’età tra i 18 e i 29 anni). Infine più del 50% dei clienti in uscita dalla maggior tutela scelgono un contratto di libero mercato con lo stesso venditore o con uno ad esso collegato.

gas mercato libero vs tutelato arera 2021

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.