Tappisughero 1024x683Un approccio sostenibile al vino passa anche dall’utilizzo di tappi in sughero. A sottolinearlo è Amorim Cork Italia che ha quantificato la CO2 assorbita da diverse tipologie di tappi in sughero. In particolare Amorim Cork Italia ha incaricato Ernst&Young e Price Waterhouse Coopers di sviluppare l’Analisi del ciclo di vita (Lca) delle chiusure in sughero.

Vino, tempi in sughero e riduzione delle emissioni

Dalla valutazione è emerso come il tappo monopezzo, il tappo micro neutrocork e il tappo spumante con due rondelle, trattengano rispettivamente: 309 g., 392 g. e 562 g. di CO2.

Sughero, scelta green peer il settore del vino

Dall’analisi è emerso inoltre come diversi siano gli indicatori analizzati in un sistema. Che comprende gestione forestale, lavorazione del sughero, produzione di tappi, imballaggio e spedizione. In termini di lotta al climate change il contributo del sughero risulta rilevante. “La quercia di sughero, infatti – si legge in nota –  stocca carbonio nelle proprie strutture vegetali e nel terreno. E, grazie ai lunghi tempi di crescita e di decortica (9 anni), ne assorbe di più di quanto ne viene emesso per la produzione dei tappi e le altre attività correlate”.

La certificazione Amorim Cork

La certificazione Amorim Cork, spiega in nota l’azienda, dimostra scientificamente che “l’uso di una chiusura in sughero attenui l’impatto ambientale delle filiere in cui è coinvolto. Oggi, le cantine che aderiscono al programma Viva, uno dei più solidi standard di sostenibilità del vino promosso dal ministero dell’Ambiente e dall’università Cattolica, hanno la possibilità di veder riconosciuti il proprio impegno negli acquisti responsabili. E il miglioramento degli impatti attraverso una rendicontazione solida e comunicabile ai propri stakeholders. Il calcolo dell’indicatore Aria di questa certificazione, è stato aperto alla possibilità di inserire i valori di assorbimento dei tappi. Permettendo alle cantine di dimostrare la riduzione degli impatti dei propri prodotti o della propria organizzazione”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.