Più qualità e meno sprechi con agro-ingegneria e risparmio idrico

Eccellenze agroalimentari: il 97% degli italiani le ritiene a rischio, in particolare a causa della scarsità d'acqua (ricerca Ipsos)

396

agricoltura pac agro-ingegneriaRilevare i bisogni delle colture con l’utilizzo di un robot dotato di intelligenza e di visione artificiali. Si tratta del principio applicato al settore agroalimentare dalla startup siciliana SmartIsland, fondata a Niscemi, in provincia di Caltanissetta, che permette di monitorare il ciclo di produzione delle coltivazioni intensive che hanno bisogno di una gestione razionale delle risorse, dai mezzi tecnici ai concimi fino alla sempre più scarsa disponibilità di acqua.

L’agro-ingegneria high tech controlla il terreno, l’acqua e l’aria del sito in prossimità della coltivazione.

Il nuovo paradigma di approccio alle coltivazioni si basa sul monitoraggio del fabbisogno irriguo delle piante, attraverso sensori di immagine in grado di rilevare i dati climatici e idrici, con l’obiettivo di gestire al meglio l’utilizzo dell’acqua.

Il progetto è quello della giovane azienda siciliana, già vincitrice della Call for Startup promossa da Finish e da Future Food Institute, il centro di eccellenza italiano sui temi dell’innovazione agroalimentare. La challenge  ha coinvolto oltre 15 aziende da tutta Italia accomunate dalla mission di individuare la migliore applicazione tecnica per intervenire a supporto della coltivazione del Limone dell’Etna Igp.

La tecnologia Daiki Analytics, proposta da SmartIsland, verrà implementata in alcune aziende agricole del territorio e sarà operativa su quasi 30 ettari di terreni, anche molto diversi tra loro: su pietra lavica, terreni alluvionali, rocciosi e sabbiosi.

Un modo più efficace e tecnologico con l’agro-ingegneria

La tecnologia della startup siciliana è in grado di monitorare la vita della pianta e le sue esigenze, quindi di verificare la necessità di acqua, l’esposizione alla luce e tutti quei parametri che permettono alle piante di crescere sane e rigogliose.

Il sistema di agro-ingegneria è in grado di restituire le informazioni sulla resa agricola, lo stato di irrigazione e i livelli di concimazione. Inoltre, raccoglie e elabora le informazioni più importanti sullo stato di salute delle coltivazioni e crea un avviso in caso di attacchi di parassiti o stati iniziali di malattia, oltre che prevenire lo stress idrico.

Tutelare le eccellenze agroalimentari italiani vincendo la sfida del risparmio idrico

La lotta allo spreco dell’acqua, in particolare nel settore dell’agricoltura, è un tema molto sentito da parte dell’opinione pubblica. Secondo una recente ricerca Ipsos, il settore agricolo, ogni anno, assorbirebbe oltre 15 miliardi di metri cubi di acqua (Report Eic 2020).

Il 57% degli italiani intervistati sostiene che la mancanza d’acqua può avere un impatto devastante soprattutto sull’agricoltura (contro il 38% che giudica ancora più negativo l’impatto sulla vita di tutti i giorni e il 5% a quello sulle industrie). Il 42%, inoltre, ritiene che gli agricoltori debbano dare il loro contributo nella tutela dell’acqua, attraverso la ricerca di modalità più efficienti d’irrigazione: il 68% giudica poco attivi i comuni italiani nel migliorare i propri consumi, il 54% punta il dito contro le amministrazioni locali, che dovrebbero punire i comportamenti scorretti e il 50% contro le aziende che, stando alle rilevazioni, dovrebbero impegnarsi a migliorare i processi produttivi.

In particolare, il 97% ritiene che le eccellenze agroalimentari siano a fortissimo rischio, mentre l’82% si è detto preoccupato dalle molteplici problematiche legate alla scarsità d’acqua. Più nel dettaglio, il 57% ha espresso preoccupazione a causa di fenomeni atmosferici sempre più severi, il 51% a causa della siccità e il 35% di una sempre più ridotta disponibilità d’acqua per l’agricoltura.

Leggi anche: Startup agrifood sostenibili e tech, le opportunità di accelerazione del Mise

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.