gse biometano bando E’ disponibile sul sito del Gse il nuovo bando sulla vendita del biometano avanzato ritirato dal gestore e immesso nelle reti con obbligo di connessione di terzi. Il bando sarà valido per gli anni termici decorrenti dal 1° ottobre 2020 al 30 settembre 2022, con un’opzione di rinnovo per il successivo anno termico 2022/2023.

Bando Gse biometano avanzato, individuazione degli Shipper

Con questa procedura il gestore dei Servizi energetici individuerà gli “Shipper”. Si tratta degli operatori a cui cederà il biometano avanzato ritirato e immesso in rete. Ciò avverrà mediante un’asta pubblica che sarà aggiudicata ai soggetti in grado di garantire le condizioni economiche più vantaggiose.

Quantitativi di biometano avanzato oggetto di vendita nel bando

“I quantitativi di biometano avanzato oggetto della vendita – spiega una nota. – non potranno superare il valore massimo previsto dall’art. 3 del DM 10 ottobre 2014, come modificato dall’art. 11 del decreto Biometano”.

Bando Gse biometano avanzato, il ruolo degli Shipper

Gli Shipper aggiudicatari dovranno “garantire il trasporto, il bilanciamento e la destinazione specifica nel settore dei trasporti”. Il tutto sostenendo gli oneri derivanti dall’espletamento di tali attività ed evitando eventuali aggravi a carico del Gse stesso.

Potenziamento flussi informativi

Un altro punto chiave è il potenziamento dei flussi informativi tra gli Shipper e il Gse. Ciò permetterà di favorire lo sviluppo a livello nazionale della filiera del biometano. Il tutto con una tracciatura completa dei quantitativi ritirati e immessi in consumo.

Estensione degli obblighi informativi dei produttori agli Shipper

In particolare, si prevede di estendere anche agli Shipper gli obblighi informativi previsti attualmente per i produttori. A stabilirlo sono in particolare le “Procedure applicative DM 2 marzo 2018″ in merito al biometano incentivato e non ritirato dal Gse. “Il recupero di tali dati permetterà di integrare il “Registro della tracciabilità del biometano”, spiega la nota del Gse. In conclusione, spiega il Gse, “si metterà a disposizione degli stakeholder un ulteriore strumento utile a sostenere la domanda di biometano”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.