gas investimenti ueIl Parlamento europeo ha adottato il regolamento sulla tassonomia per gli investimenti sostenibili. “E’ un atto legislativo fondamentale – sottolinea in nota la Commissione europea – e contribuirà al Green deal europeo, promuovendo gli investimenti del settore privato in progetti verdi e sostenibili”.

Tassonomia sugli investimenti sostenibili, l’iter

L’approvazione del Parlamento europeo segue all’adozione del testo da parte del Consiglio, il 10 giugno 2020. Con l’approvazione del Parlamento termina il processo di adozione dellaccordo politico raggiunto dai colegislatori il 17 dicembre 2019.

La prima proposta a maggio 2018

La prima proposta di regolamento sulla tassonomia è stata presentata dalla Commissione nel maggio 2018.

Pubblicazione in Gazzetta ed entrata in vigore

Dopo la votazione odierna e la firma del testo, il regolamento sulla tassonomia sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale. Entrerà in vigore 20 giorni dopo la sua pubblicazione.

Tassonomia investimenti sostenibili, un linguaggio comune per orientare gli investitori

“Questo regolamento – sottolinea la Commissione in nota – contribuirà alla nascita del primo ‘elenco verde’ al mondo. Un sistema di classificazione delle attività economiche sostenibili, capace di creare un linguaggio comune che gli investitori potranno usare ovunque”. Potranno usare questo strumento “quando investono in progetti e attività economiche che hanno significative ricadute positive sul clima e sull’ambiente“. Queste misure consentiranno agli investitori di “riorientare gli investimenti verso tecnologie e imprese più sostenibili. Questo atto legislativo sarà determinante affinché l’UE consegua la neutralità climatica entro il 2050”.

“Una pietra miliare della nostra economia verde”

“L’adozione del regolamento sulla tassonomia rappresenta oggi una pietra miliare nella nostra agenda verde”, sottolinea in nota Valdis Dombrovskis, vicepresidente esecutivo responsabile per la Stabilità finanziaria, i servizi finanziari e l’Unione dei mercati dei capitali.

“Il regolamento crea il primo sistema al mondo di classificazione delle attività economiche ecosostenibili, che darà un impulso concreto agli investimenti sostenibili. Inoltre, esso istituisce formalmente la piattaforma sulla finanza sostenibile”. Nei prossimi anni questo strumento “svolgerà un ruolo cruciale nello sviluppo della tassonomia dell’UE e della nostra strategia in materia di finanza sostenibile”

Nasce la piattaforma sulla finanza sostenibile

La Commissione europea ha inoltre pubblicato un invito a presentare candidature per diventare membri della piattaforma sulla finanza sostenibile. Si tratta di “un organo consultivo composto da esperti del settore pubblico e privato, che assisterà la Commissione nella preparazione dei criteri di vaglio tecnico (i cosiddetti “atti delegati”) per l’ulteriore sviluppo della tassonomia”.

“Gli esperti forniranno anche consulenza alla Commissione sull’ulteriore sviluppo della tassonomia dell’UE per contemplare altri obiettivi di sostenibilità e sulla finanza sostenibile in senso più ampio”, spiega la nota.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.