pfuSono in totale 8 i progetti di norma Uni, di interesse della Commissione ambiente, che sono attualmente nella fase di inchiesta pubblica finale.

Norma sulla qualità dell’aria

Il primo progetto è l’Uni1605390 “Qualità dell’aria – Emissioni odorigene e impatto olfattivo – Vocabolario”. E  ha come obiettivo quello di “consolidare un vocabolario comune nel campo delle emissioni odorigene in atmosfera e in quello dell’impatto olfattivo per gli operatori con ruoli tecnici specifici e per tutte le parti interessate”. “Il documento – prosegue Uni – riprende termini e definizioni da norme settoriali esistenti e ulteriori termini e definizioni impiegati a livello nazionale in questo campo. I termini e le definizioni riguardano l’inquinamento olfattivo, gli studi di impatto olfattivo mediante simulazione di dispersione, i piani di gestione dell’odore, il monitoraggio di singoli odoranti nelle emissioni in atmosfera, il controllo e il contenimento delle emissioni odorigene”.

Norma su gas a effetto serra

Una seconda norma è la Uni 1606251 Gas ad effetto serra – Specifiche per la realizzazione del sistema nazionale di gestione del mercato volontario dei crediti di CO2 e derivanti da progetti di riduzione delle emissioni o di aumento delle rimozioni di Ghg”. Questo testo “specifica i principi e i requisiti per la realizzazione dei sistemi volontari di generazione dei crediti di carbonio derivanti da progetti di riduzione delle emissioni o di aumento delle rimozioni di Ghg. Definisce i principi, i requisiti e le linee guida relativi a: programmi e progetti Ghg, validazione/verifica, registri, da considerarsi aggiuntivi al quadro di regole, ove esistenti, stabilite per il mercato dei crediti di carbonio dal legislatore”.

6 progetti sugli pfu

Uni ha in fase di inchiesta pubblica finale anche altri 6 progetti, futuri rapporti tecnici e parti dello stesso Uni/TR “Materiali da recupero di pneumatici fuori uso – Linea guida per la conformità di granuli e polverini ai regolamenti Reach e Clp” . Testi che forniscono ai vari attori della catena di approvvigionamento di granuli, polverini e di prodotti derivanti dal trattamento degli pneumatici fuori uso gli strumenti necessari per verificare la conformità ai regolamenti citati.

I temi specifici

Questi documenti, spiega Uni, “rappresentano delle guide per meglio identificare gli obblighi previsti dai suddetti Regolamenti europei. Individuando le procedure per adempiere a tali obblighi”.


Nello specifico riguardano:

  • Uni1606734 “Parte 1: Generalità”
  • Uni1606735 “Parte 2: Produttori di granulo/polverino da PFU tal quale”
  • Uni1606736 “Parte 3: Distributori di miscele”
  • Uni1606737 “Parte 4: Utilizzatori di miscele”
  • Uni1606738 “Parte 5: Produttori di articoli”
  • Uni1606739 “Parte 6: Importatori e fabbricanti di miscele diverse da granulo/polverino tal quale”.

La deadline per questi 6 progetti è il 30 gennaio 2021.

Norma sul condizionamento omogeneo dei rifiuti radioattivi di media attività

E’ invece in fase di inchiesta preliminare fino al 21 dicembre il progetto Uni1609004. Che definisce criteri, requisiti e metodi di prova per la qualificazione del processo di condizionamento in forma omogenea con matrice cementizia dei rifiuti radioattivi di media attività.

Obiettivi

Lo scopo del progetto è quello di “definire i criteri, i requisiti e i metodi di prova per la qualificazione del processo di condizionamento in forma omogenea con matrice cementizia dei rifiuti radioattivi di media attività (classificazione secondo DM 7 Agosto 2015)”. Il tutto per  “produrre manufatti idonei allo stoccaggio in sicurezza sul luogo di produzione, al successivo trasporto e all’immagazzinamento di lunga durata presso le preposte strutture del Deposito nazionale parco tecnologico (Csa). In attesa che venga individuato un deposito di tipo geologico idoneo al loro smaltimento”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.