agricoltura Commissione UE misure di sostegno

La Commissione europea ha adottato ieri 6 ottobre misure eccezionali di sostegno in favore del settore vitivinicolo e ortofrutticolo con l’intento di aiutare queste realtà nella gestione del rischio per eventi come l’assicurazione del raccolto e i fondi di mutualizzazione. Saranno anche estese le misure di flessibilità, già in vigore fino al 15 ottobre 2022.

Il sostegno dell’UE andrà alle organizzazioni di produttori ortofrutticoli, che in genere vedevano riconosciuto l’aiuto nei loro confronti sulla base della produzione annua. Da ora sarà invece calcolato in modo da essere pari almeno all’85% del livello dell’anno precedente.

Janusz Wojciechowski, eurocommissario per l’agricoltura, ha dichiarato: “Dalle gelate primaverili alle inondazioni e alle ondate di calore, quest’anno le condizioni meteorologiche estreme sono state particolarmente difficili per i settori vitivinicolo e ortofrutticolo. Ciò avviene dopo un 2020 già complicato a causa della crisi Covid-19. Queste misure di sostegno indispensabili daranno sollievo ai produttori dell’UE in questi tempi difficili, in aggiunta a quelle già proposte nel 2020 e prorogate nel 2021.

La compensazione avverrà nei casi di riduzione della produzione legata a calamità naturali, infestazioni parassitarie, fitopatie e avversità atmosferiche al di fuori del controllo dei produttori e inferiore di almeno il 35% rispetto all’anno precedente. Il valore della produzione utilizzato per il sostegno sarà lo stesso dell’anno scorso, nel caso in cui i produttori dimostrino di aver adottato delle misure contro la causa della riduzione della produzione.

Le misure eccezionali per il vino:

  • I paesi membri potranno modificare i programmi di sostegno nazionali in qualsiasi momento, invece che solo due volte l’anno come avveniva precedentemente.
  • Prorogata fino al 15 ottobre 2022 la possibilità di concedere un contributo più elevato a carico del bilancio comunitario per le attività di promozione e informazione, ristrutturazione e riconversione dei vigneti, nonché vendemmia verde e investimenti.
  • Il contributo del bilancio europeo all’assicurazione del raccolto è stato aumentato dal 70 all’80% fino al 15 ottobre 2022.
  • Raddoppiato il sostegno dell’UE a copertura dei costi di costituzione dei fondi di mutualizzazione.
  • Prorogate le flessibilità concesse per le misure del programma vitivinicolo fino al 15 ottobre 2022.
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.