L’invito è aperto a tutti. Corridori e ciclisti sono chiamati a raccogliere rifiuti abbandonati in occasione del Keep Clean and Run+, l’eco-trail più lungo d’Italia e tappa centrale della campagna europea “Let’s Clean Up Europe!”. Iscrivendosi sul sito o inviando un email a serr@envi.info è possibile scegliere la tappa cui si intende partecipare e spiegare come lo si vuole fare: se organizzando un’azione di pulizia al passaggio della corsa o partecipando come corridore o ciclista.

Il plogging lungo 730 km

La corsa contro l’abbandono dei rifiuti, anche detta plogging, partirà il 4 maggio dal Monviso, sorgente del Po, e si concluderà, dopo 730 km, il 10 maggio a Pila, sul Mare Adriatico, nel delta del Po. In corsa o in bicicletta, gli atleti toccheranno in sette tappe le sponde del fiume che attraversa Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Diventeranno così portavoce del messaggio di sensibilizzazione sul fenomeno del littering che inquina i mari: il 75% dell’inquinamento delle acque salate ha origine nell’entroterra e viene trasportato dai fiumi.

Due gli eco-runner porta bandiera: il divulgatore ambientale Roberto Cavallo e il suo accompagnare il triatleta Roberto Menicucci. Saranno seguiti da un team di ricercatori guidati dal giornalista, fotografo e naturalista Franco Borgogno che si occuperà di monitorare le acque del Po raccogliendo dati scientifici sullo stato di inquinamento.

Le città sede delle 7 tappe di Keep Clean and Run+

  1. Crissolo (Monviso)
  2. Carignano (Torino)
  3. Casale Monferrato (Alessandria)
  4. Pavia
  5. Cremona
  6. Mantova
  7. Ferrara
  8. Porto Tolle-Frazione Pila (Rovigo)

I rifiuti che non potranno essere raccolti saranno fotografati e mappati. Alle migliori pratiche di gestione degli scarti sarà dato maggiore risalto. Nelle tappe intermedie scuole, famiglie o associazioni locali saranno coinvolte in eventi di pulizia del territorio e/o incontri informativi.

Un momento della presentazione stampa a Roma. Da sinistra, Roberto Cavallo, Lucia Cuffaro di Rai1 e Giorgio Calcaterra

La manifestazione è giunta al quinto giro di boa. È promossa dall’Associazione internazionale per la comunicazione ambientale (Aica) con la collaborazione e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e del Senato. Partner dell’iniziativa: Tetra Pak, Mercatino, Fise Assoambiente, Utilitalia, Freentire, comieco, Ricrea, Corepla, Coreve, CiAL e Conai. Partner tecnici Erica Soc Coop e il Comitato promotore nazionale della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti composto da Comitato Unesco, Anci, Utilitalia, Legambiente, Città metropolitana di Roma Capitale e di Torino.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.