Locandina dell’evento (Facebook)

Una mostra e due incontri per riflettere sul tema del Watergrabbing, ovvero l’accaparramento di risorse idriche che minano il diritto di accesso all’acqua, un bene indispensabile per l’uomo. Sono le iniziative che si svolgeranno presso il Centro Giovanile Stoà di Busto Arsizio (Varese) in occasione della VI edizione del Festival Fotografico Europeo.

L’incontro del 6 aprile

In particolare il primo appuntamento è quello del 6 aprile alle 21, data in cui si terrà l’incontro di approfondimento intitolato “La corsa per l’accaparramento dell’acqua” a cui parteciperanno come relatori Emanuele Bompan, giornalista ambientale e geografo, Alessandro Russo, presidente di Gruppo CAP e Gianluca Cecere, fotografo. Nel corso dell’incontro il fenomeno del Watergrabbing verrà analizzato in una prospettiva internazionale da Bompan e da Cecere che si soffermeranno sugli impatti della violazione del diritto dell’accesso all’acqua. Alessandro Russo, presidente di Gruppo CAP, declinerà invece il tema su scala locale.

Favorire il dibattito sul tema 

 “Le storie che abbiamo raccolto in questo progetto raccontano di famiglie cacciate dai loro villaggi per fare spazio a dighe, inquinamento dell’acqua per scopi industriali che portano beneficio a pochi e danneggiano gli ecosistemi, controllo delle fonti idriche da parte di forze militari per limitare lo sviluppo di popolazioni, mancanza di infrastrutture che colpiscono sopratutto donne e bambini. Dal Mekong al Nilo, dagli Usa all’Italia, questo evento vuole riportare il tema del diritto all’acqua al centro del dibattito“, spiega in una nota Emanuele Bompan, autore insieme a Marirosa Iannelli del progetto.

L’incontro dell’11 aprile

Il secondo incontro dedicato all’accaparramento di risorse idriche si terrà nella stessa sede mercoledì 11 aprile, alle ore 21. La relatrice sarà in questo caso Marirosa Iannelli, ricercatrice presso la London School of Economics e autrice insieme a Emanuele Bompan del libro “Watergrabbing – le guerre nascoste per l’acqua nel XXI secolo”, primo libro italiano sull’accaparramento delle risorse idriche.

La mostra

Fino all’11 aprile sarà inoltre possibile visitare, nella stessa sede degli incontri, la  mostra intitolata “Watergrabbing, a story of Water”. L’iniziativa è stata realizzata da Osservatorio Watergrabbing ed è sostenuta da Gruppo CAPFondazione LIDA ed European Journalism Center – IDR Grant,  con il patrocinio di WWF Italia.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.