Sinodo 1024x683Calcolo, riduzione e compensazione della CO2 emessa per gli spostamenti e per le diverse attività. Sono stati questi i tre fronti su cui LifeGate è intervenuta per rendere a impatto zero il Sinodo panamazzonico, che si è svolto dal 6 al 27 ottobre a Roma. L’evento, che ha radunato 185 vescovi e cardinali, insieme a esperti e uditori, ha aderito infatti al progetto Impatto zero®, promosso sin dal 2002 da Lifegate. Un’iniziativa che acquista crediti di carbonio generati mediante interventi di creazione e tutela di foreste in crescita e attraverso  lo sviluppo di progetti di efficienza energetica e di produzione di energia rinnovabile. In particolare, per il sinodo il progetto forestale è stato individuato nella foresta amazzonica di Matavén in Colombia.

“Proporre un gesto concreto”

“Il Sinodo, con tale iniziativa commenta in una nota il Card. Lorenzo Baldisseri Segretario generale del Sinodo  ha voluto significare l’attenzione al tema dell’ambiente, da parte del Santo Padre e di tutti coloro che hanno partecipato al Sinodo, nel solco dell’Enciclica Laudato Si’, che ha auspicato la riduzione delle emissioni di gas serra. Con questa iniziativa si è inteso non solo discutere di conversione ecologica, ma con coerenza proporre un gesto concreto”.

Indicatore di conteggio

L’indicatore del conteggio è il Gwp (Global warming potential, espresso in kgCO2eq), che per il Sinodo è stato calcolato in 572.809 kgCO2 eq. Nello specifico, valuta le strategie messe in atto per l’ottimizzazione delle risorse, la riduzione dei consumi e delle materie prime (logistica, eliminazione della plastica e dello spreco di risorse, la rinuncia agli inviti cartacei, la scelta di utilizzare solo carta con più certificazioni di provenienza e di filiera di lavorazione).

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.