Sfruttare la grafite per realizzare materiali in carbonio con una migliore conduttività elettrica. È la scoperta realizzata da un team internazionale coordinato dall’Università del Texas a Dallas (USA) e pubblicata sulla rivista PNAS il 7 maggio 2018. Determinate tipologie di materiali compositi devono, infatti, essere “rinforzati”con e fibre carbonio. Il processo di produzione richiede altissime temperature, superiori ai 2.500 °C, e comporta alti costi producendo allo stesso tempo fibre molto fragili.

Un nuovo processo

Per ovviare a questa situazione il team di scienziati ha proposto un nuovo processo di produzione che sfrutta grafite e richiede temperature non superiori ai 45°. in particolare vengono usate delle piastre parallele collegate tra loro da sottili strati di materia organica.

I vantaggi della grafite

Gli scienziati hanno optato per le lastre di grafite micrometrica che hanno ossidato e disperso in acqua. Dopo un processo di filtraggio, sono stati ottenuti fogli di ossido di grafene. A questo punto sono stati introdotti apposite molecole per collegare i fogli di ossido di carbonio mediante legami chimici.

Print Friendly, PDF & Email