idrogeno

È stato presentato nei giorni scorsi a Taranto l’autobus Solaris Urbino 12 a emissioni zero, alimentato da celle a combustibile a idrogeno. Si tratta di un veicolo innovativo con un’autonomia fino a 350 km, realizzato da Solaris Bus & Coach: “La tecnologia a idrogeno è complementare per quanto riguarda quella a batteria. La sinergia di sviluppo di tutti i pilastri della mobilità elettrica accelererà la trasformazione del trasporto pubblico per diventare completamente privo di emissioni. Questa è una chiave per garantire un futuro spazio urbano sicuro e piacevole”, si legge sul sito dell’azienda.

Leggi anche UK, il primo camion di raccolta rifiuti a idrogeno è attivo a Aberdeen

A Taranto sbarca il primo autobus a idrogeno

Con un tempo di ricarica che richiede circa quindici minuti, l’autobus garantisce flessibilità all’operatore del servizio di trasporto pubblico. Il veicolo ha dato dimostrazione della propria affidabilità completando un percorso urbano in assenza di rumori e con un basso livello di vibrazioni durante la marcia.

Il prototipo dell’autobus alimentato a H2 si è svolta in occasione dell’Associazione internazionale dei trasporti pubblici Uitp a Stoccolma tra il 9 e il 12 giugno 2019.

Leggi anche Idrogeno: le sfide italiane nel trasporto aereo e nella logistica portuale

Rinnovamento della flotta

All’evento di presentazione sul lungomare di Taranto è intervenuto, tra gli altri, in rappresentanza della Regione Puglia, Rinaldo Melucci, consigliere del Presidente Michele Emiliano per il coordinamento dei grandi progetti connessi alla transizione economica, ecologica ed energetica di Taranto.

La e-mobility è ormai il presente del trasporto pubblico. Lo ha ricordato la presidente di Kyma Mobilità, Giorgia Gira: “Ogni giorno centinaia di autobus circolano sulle strade di diversi Paesi europei confermando l’affidabilità della trazione completamente elettrica, a batterie o a idrogeno, con milioni di chilometri elettrici percorsi ogni giorno senza emissioni inquinanti. È un’autentica rivoluzione alla quale Kyma Mobilità, azienda che negli ultimi anni ha avviato un programma di rinnovamento della flotta aziendale con programmi a costo zero per i cittadini, intende farsi trovare pronta”, si legge nella nota stampa.

Leggi anche La transizione energetica in Italia tra idrogeno e mobilità elettrica

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.