idrogeno

AssolombardaH2IT – Associazione italiana idrogeno e celle a combustibile e LE2C – Lombardy energy cleantech cluster hanno lanciato H2ERE Network, la nuova piattaforma digitale che si pone come punto d’incontro tra ricerca e imprese con l’obiettivo di accelerare la crescita dell’intero settore.

L’evento di lancio si è tenuto il 13 aprile e ha visto la partecipazione, oltre ai rappresentanti delle tre realtà promotrici, anche di Raffaele Cattaneo, assessore all’Ambiente e clima della Regione Lombardia.

Cattaneo (Lombardia): “Regione punta su idrogeno”

La transizione energetica può compiersi grazie alla diversificazione delle fonti energetiche, in una prospettiva di neutralità tecnologica, a investimenti nella ricerca in campo energetico. Lo ha affermato l’assessore all’Ambiente e clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, sottolineando: “In tale contesto, Regione Lombardia considera l’idrogeno come una delle forme di energia su cui puntare. E ha già messo in campo iniziative per favorire la transizione ecologica, ad esempio per utilizzare i fondi del Pnrr per produrre idrogeno da fonti rinnovabili come vettore energetico pulito, affinché le candidature territoriali giunte sinora per favorire iniziative come le hydrogen valley (ad esempio quella della Valcamonica o dell’area attorno a Malpensa) prendano forma concreta”.

In tale contesto, le Regioni e gli enti del territorio possono rappresentare gli interlocutori dei player privati per la messa a punto dei progetti “che renderanno queste aree non solo acceleratori nell’ambito dell’utilizzo dell’idrogeno, ma dei veri esempi di sostenibilità ambientale, ha concluso l’assessore Cattaneo.

Leggi anche Idrogeno, dal Mite due avvisi pubblici con dotazione 50 milioni di euro

H2ERE Network sviluppa la filiera lombarda

Il settore idrogeno è in piena fase d’evoluzione. A confermarlo è anche la Clean hydrogen partnership recentemente varata dalla Commissione europea e che, tra investimenti diretti dell’UE e privati, prevede fondi per oltre 2 miliardi di euro al 2027.

“Occorre fare rete, rafforzare il rapporto collaborativo tra il mondo della ricerca e quello industriale per sviluppare progetti innovativi in grado di sbloccare tutto il potenziale del comparto. È proprio a questa esigenza che risponde H2ERE Network: una casa digitale, gratuita, a disposizione di tutte le imprese del territorio lombardo che hanno necessità di realizzare progettualità legate all’idrogeno”, si legge nella nota stampa.

Si configura anche come veicolo per dare visibilità agli istituti di ricerca e laboratori prove che intendono avviare collaborazioni con le aziende del settore: “In un contesto internazionale in continuo cambiamento, il ruolo delle eccellenze italiane della ricerca è fondamentale per supportare l’industria dallo sviluppo sperimentale fino alla realizzazione del prodotto commerciale, per ottenere un vantaggio competitivo ed essere protagonista nel mercato dell’idrogeno in costruzione”, si afferma nella nota.

Leggi anche Mercato: la borsa europea dell’energia svilupperà il trading per l’idrogeno

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.