Le colonnine ricarica veicoli elettrici arrivano negli ospedali del Lazio

La Regione aderisce per prima con il San Camillo Forlanini al progetto 'Electric Path' di Novo Nordisk

414

ospedali del lazio veicoli ad alimentazione alternativaE’ il San Camillo Forlanini il primo ospedale di Roma in cui arrivano le colonnine ricarica veicoli elettrici del progetto ‘Electric Path’ a cura dell’azienda farmaceutica danese Novo Nordisk. A permetterlo l’accordo preso con la Regione Lazio. Le colonnine sono state installate nei parcheggi situati all’interno dell’ospedale .

La partnership pubblico-privato, presentata questa mattina a Roma, è parte del più ampio programma internazionale ‘Circular for Zero’ che l’azienda farmaceutica ha avviato nel 2019. Novo Nordisk è inoltre impegnata a raggiungere i 17 obiettivi di Sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 collaborando con organizzazioni sia pubbliche che private e considera la lotta al cambiamento climatico al pari dei risultati finanziari e sociali e, per questo, un impegno costantemente misurato.

“Si apre una stagione di grandi investimenti per realizzare una rivoluzione digitale” ha commentato Alessio D’Amato, Assessore sanità e integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio. L’obiettivo è la semplificazione dei servizi nel rispetto dell’economia circolare e dei corretti stili di vita, basati su benessere e prevenzione. “Nuovi ospedali, dunque, grazie alle nuove tecnologie per una sanità sempre più vicina alle esigenze delle persone, dove l’impegno per la sostenibilità e la green economy rivestono un ruolo centrale nell’azione di programmazione. Il Lazio- ha tenuto a sottolineare l’assessore- è la prima regione italiana ad aderire a questo progetto”.

“Attraverso questo progetto prosegue la sfida di Novo Nordisk, iniziata a livello mondiale nel 2014 con Cities Changing Diabetes, nel rendere gli ambienti urbani un luogo di promozione della salute– ha spiegato Drago Vuina, general manager e corporate vice president Novo Nordisk.

Questa collaborazione è un chiaro esempio di come possa svilupparsi una partnership pubblico-privato unica, mirata alla salvaguardia della salute dei cittadini” Marco Salvini, senior director External affairs Novo Nordisk che spiega: “Abbiamo scelto di iniziare dal Lazio perché per noi rappresenta una Regione benchmark”.

“Abbiamo aderito con convinzione a questo progetto– ha dichiarato Narciso Mostarda, direttore generale azienda ospedaliera San Camillo Forlanini- per contribuire a obiettivi concreti in tema di riduzione sull’impatto ambientale“. L’impegno nasce per limitare l’inquinamento nelle città causa di decessi e sviluppo di malattie legate ai polmoni, oltre che di ictus, demenze, malattie renali e diabete.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.