Il bilanciamento del sistema elettrico a prova di Covid-19

Rse e Unareti hanno analizzato le variazioni dei consumi elettrici e dei profili di Milano e Brescia. Lo studio dimostra l'importanza di sistemi di previsione e bilanciamento della generazione distribuita

232

sistema elettricoIl bilanciamento del sistema elettrico si è dimostrato essere all’altezza dell’emergenza Covid-19. Rse, in collaborazione con UnaReti, ha confrontato i consumi elettrici di Milano e Brescia registrati nelle settimane precedenti e in quelle successive ai decreti governativi emanati per fronteggiare la pandemia Coronavirus. L’analisi dei big data, pubblicata ieri, ha rilevato comportamenti tipici e anomalie della rete di distribuzione di media e bassa tensione. Un modo per identificare le variazioni di consumo e di migliorare i sistemi di previsioni del carico di elettricità per gestire adeguatamente il sistema elettrico nazionale nelle situazioni di criticità. Soprattutto in un’ottica di bilanciamento della generazione distribuita e della richiesta.

Variazione dei consumi a Milano e Brescia

Innanzitutto, è emerso il carattere a prevalenza terziario dell’area di Milano e a prevalenza industriale per la zona di Brescia: nel primo caso, la flessione della domanda elettrica è stata del 19%, nel secondo del 39% con un ulteriore calo dopo il Dpcm del 22 marzo.

servizio elettrico
Ripartizione dei consumi elettrici per settore, nel 2018, per le città e la provincia di Milano e Brescia. Fonte Rse

A Brescia è stato possibile rapportare il numero di utenti per tipologia e per percentuale di potenza di carico grazie alle informazioni supplementari fornite da Unareti. Così facendo si è ottenuto il quadro comportamentale delle attività produttive nella settimana del 30 marzo rispetto alla settimana del 10 febbraio.

  • Industria: -83% dei consumi;
  • Artigianato: -58% dei consumi;
  • Centro città: -44% dei consumi (si intendono negozi, uffici e attività commerciali del centro);
  • Trasporto pubblico: -36%.

Brescia cambia profilo

Durante il lockdown, Brescia è cambiata: l’andamento tipico delle utenze di tipo industriale/terziario è diventato di tipo residenziale. Inoltre, nei giorni feriali si è consumato quanto una domenica precedente allo scoppio della pandemia. Dunque, nella linea di distribuzione di media tensione alla diminuzione del carico si accompagna un cambio del profilo giornaliero.

servizio elettrico
Figura 8. Confronto tra il profilo giornaliero medio della potenza aggregata su tutte le linee MT di Brescia nel periodo precedente all’emergenza sanitaria (17 febbraio-8 marzo 2020) (a) e durante l’emergenza Covid-19 (22 marzo-12 aprile 2020) (b). In rosa è rappresentato l’intervallo delle curve sulle quali è stata calcolata la media. Fonte Rse

Prevenzione e bilanciamento del sistema elettrico nazionale resiliente

“Le nuove distribuzioni dei carichi, più sbilanciate verso gli utilizzi domestici e molto meno verso quelli industriali e terziari, hanno infatti imposto modifiche agli assetti di rete che in condizioni normali non sono richieste”, ha commentato Federico Belloni dell’area Conduzione, progetti di telecontrollo e automazione di Unareti. L’emergenza Covid-19, ha proseguito Belloni, ha dimostrato quanto sia indispensabile integrare “sistemi previsionali a breve e medio termine” con “sistemi di gestione in tempo reale della rete” per “l’esercizio della rete con margini di stabilità soddisfacenti”.

“Le tecnologie informatiche e di comunicazione (Ict) ampiamente utilizzate per la gestione delle reti elettriche, si sono dimostrate uno strumento efficiente ed efficace per inseguire i cambiamenti della domanda, modificando giornalmente la composizione della generazione pur salvaguardando la produzione rinnovabile, ma si sono altresì dimostrate utili per collezionare ed elaborare i dati raccolti”, ha commentato Giuseppe Mauri del dipartimento Tecnologie di trasmissione e distribuzione di Rse.

Clicca qui per scaricare il documento Rse-Unareti

Leggi anche su e7 Gli effetti del Coronavirus sui consumi nei paesi colpiti

Quali effetti del Covid-19 sui consumi di energia. Il rapporto Aie

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.