Flotte aziendali, i costi e i punti critici calcolati dall’algoritmo

118

Mobilità fleetQuanto costa mantenere le flotte aziendali? La statunitense Ttn fleet solutions si occupa di manutenzione, riparazione e gestione relative alle flotte di veicoli aziendali. Con oltre due milioni di eventi critici risolti, possiede i requisiti per affrontare il tema su come ridurne le spese

Flotte aziendali: costi e criticità

L’elenco delle problematiche più frequenti ha permesso di stilare un elenco dei sei casi più frequenti di costi per le flotte aziendali: 1) Costi relativi alla sostituzione degli autisti; 2) Perdita di gettito dovuta ad appuntamenti inevasi; 3) Inadeguata gestione dei contratti di garanzia; 4) Spese assicurative; 5) Spese relative al magazzino e ai ricambi; 6) Infine errori nella fatturazione.

Riguardo al primo punto, la sostituzione del personale di guida comporta dei costi elevati per la sua formazione, quindi la sostituzione è foriera di una perdita netta dovuta sia alle spese per istruire un nuovo addetto, sia al vantaggio dato all’azienda che lo assumerà.

Non lasciare un autista nella notte, una buona comunicazione è la chiave per salvare chi guida un veicolo”, con queste parole si chiarisce il significato del secondo punto: informazioni e richieste vanno seguite da personale efficiente e preparato.

Il problema numero 3 sorge dalla numerosità elevata di componenti con i relativi costruttori e installatori; questo porta a necessitare di un’elevata competenza per interagire con questi ultimi al fine di evitare incomprensioni e disguidi per la garanzia applicata.

Il 4° punto è relativo alle assicurazioni e alle protezioni da incidenti e contrattempi: i costi ridotti per le flotte a volte prevedono garanzie limitate per gli eventi imprevisti, quindi è indispensabile una ragionata scelta dei vari contratti.

Il magazzino ricambi, siamo al costo n.5, deve essere fornito solo dei pezzi indispensabili, considerato che le riparazioni più onerose devono essere effettuate in strutture dedicate, evitando immobilizzazioni costose e inutili.

L’ultimo aspetto, il 6°, è relativo alla fatturazione. Se continuiamo con una persona fisica, saremo passibili di errori e assenze. Con la fatturazione elettronica risolviamo entrambi i problemi eliminando i costi, diretti e indiretti, degli addetti.

Leggi anche:“Alle grandi flotte aziendali l’elettrico piace, ma scelgono il diesel”

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.