L’energia eolica e quella solare saranno i settori che nel corso del prossimo biennio registreranno la crescita più rapida negli Stati Uniti, per quanto riguarda la produzione di energia elettrica. È la previsione realizzata dall’Energy Information Administration (Eia) secondo cui questo trend si inserisce in una quadro generale che vede il mercato elettrico statunitense in contrazione nel 2% nel 2019 con una previsione di crescita minima nel 2020.

Qualche numero

In particolare dal report emerge come, nel settore industriale, l’elettricità da solare crescerà del 10% nel corso del 2019 e del 17% nel corso del 2020. Per quanto riguarda l’eolico invece il 2019 dovrebbe segnare un +12% e il 2020 un +14%. In questo modo l’energia prodotta sfruttando il vento potrebbe scavalcare per la prima volta il settore idroelettrico

Carbone in discesa

Se le rinnovabili registrano numeri in salita, l’energia prodotta da carbone invece si caratterizza per un trend negativo. La produzione elettrica delle centrali a carbone è infatti diminuita del 28% nel corso del 2018, secondo i dati della Eia. Inoltre entro il 2020 è prevista una riduzione della quota di mercato del carbone del 24%.

Gas naturale in crescita

Dati positivi sono previsti invece per il comparto del gas naturale. Le previsioni parlano di una crescita del settore, in termini di quote di mercato, che porterà a un 37% entro il 2020, due punti percentuali in più rispetto al 35% del 2018.

Solare, in aumento capacità su piccola scala

In amento anche la produzione solare su piccola scala. Il dato relativo alla capacità dovrebbe aumentare del 44% nel prossimo biennio secondo lo studio.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.