gas naturale StatI Uniti
Foto Pixabay

La produzione di gas naturale negli Stati Uniti e in Canada dovrebbe registrare una crescita del 12% entro il 2025, rispetto ai livelli del 2021. Al contrario, secondo GlobalData, a partire dal 2021 fino al 2025, si prevede che il Messico subirà un calo della produzione interna di gas naturale del 28%. 

La crescita della domanda in Messico

GlobalData rileva che la domanda di gas naturale è cresciuta significativamente in Messico, conseguentemente il Paese dovrà aumentare la sua dipendenza dalle importazioni degli Stati Uniti per evitare carenze di approvvigionamento.

Steven Ho, analista oil&gas di GlobalData, commenta in una nota stampa: “Il Messico ha sempre fatto affidamento sul gas naturale importato, ma questo ha raggiunto il massimo storico di 6.800mmcfd (milioni di piedi cubici di gas al giorno) nel giugno 2021, a causa dell’aumento della domanda di energia elettrica, del clima caldo e di una maggiore domanda da parte dell’industria. In effetti, il Paese sta predisponendo una capacità aggiuntiva di gasdotti per il gas naturale da importazione, in modo da garantire che la domanda industriale sia soddisfatta. Fortunatamente in Nord America, l’offerta supera di gran lunga la domanda, in gran parte grazie agli Stati Uniti e al Canada”.

Gli Stati Uniti esportatori di gas nei Paesi asiatici

Il Nord America fornisce agevolmente il gas in eccesso ad altre regioni, riporta GlobalData, soprattutto a paesi asiatici come la Cina, il Giappone e la Corea del Sud, che fanno molto affidamento sul gas naturale liquefatto (Gnl). Le esportazioni dagli Stati Uniti verso l’estero sono cresciute del 40% nel 2021 rispetto al 2019.

Ho prosegue: “Negli ultimi anni, gli Stati Uniti sono diventati un esportatore netto di gas naturale sempre più grande, esportando fino a 19.000mmcfd già nel maggio 2021. I volumi di importazione nel corso dell’anno sono stati relativamente stabili, con una media di circa 7.500mmcfd negli ultimi cinque anni”.

Gli Stati Uniti rappresentano circa l’82% della produzione di gas naturale del Nord America, seguiti dal 15% del Canada e dal 3% del Messico.

Il Canada aumenterà la capacità di esportazione di Gnl

In Canada la crescita della domanda di gas naturale è relativamente contenuta, aggiunge Ho. Pertanto, la maggior parte della crescita della produzione di gas naturale è prevista per la liquefazione, così da aumentare la sua capacità di esportazione di Gnl. La capacità di liquefazione del Gnl canadese, pianificata e annunciata, crescerà significativamente nel prossimo decennio, aggiunge GlobalData, con un ulteriore 1,8bcfd (miliardi di piedi cubi al giorno) previsto nel 2025 e 9,6bcfd entro il 2028.

Nel prossimo futuro aumenteranno le fonti rinnovabili

Negli Stati Uniti sembra improbabile che il futuro tasso di crescita del gas naturale torni al ritmo pre-pandemico, anche per via della crescente concorrenza nella generazione di energia da parte delle fonti rinnovabili. Nel 2021, la produzione di energia da gas naturale equivale al 18% ma si ridurrà al 14% nel 2025. L’energia solare, invece, prenderà piede lentamente acquisendo una quota maggiore nella capacità di produzione di energia, destinata a crescere dal 9% fino al 15% nel 2025.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.