energia rinnovabile Marocco

Secondo Global Data, nel 2021 l’energia termica costituiva il segmento dominante della capacità energetica del Marocco, rappresentando il 60,5% della capacità totale.

Secondo l’azienda leader di dati e analisi, mentre nel 2021 l’energia rinnovabile aveva solo una quota del 23,8%, corrispondente a 2,6 GW di capacità, si stima che tra il 2021 e il 2035 sarà testimone di una rapida crescita, che raggiungerà il più alto Cagr del 10,3%. Si prevede inoltre che rappresenterà oltre la metà della capacità installata complessiva nel Paese.

Secondo il rapporto di GlobalData, “Morocco power market size, trends, regulations, competitive landscape and forecast, 2022-2035”, il Marocco si sta concentrando sull’attrarre aziende internazionali e sull’agevolazione dei finanziamenti per raggiungere il suo obiettivo del 52% di capacità installata di energia rinnovabile, entro il 2030.

Nel novembre 2021, il ministero degli Esteri marocchino ha annunciato che il Paese mobiliterà circa 14,5 miliardi di Mad (1,6 miliardi di dollari) di investimenti, per finanziare un programma integrato di energia eolica di 1.000MW. Il capitale sarà utilizzato per costruire parchi eolici in tutto il Paese e questi dovrebbero essere commissionati entro il 2024.

Attaurrahman Ojindaram Saibasan, power analyst di GlobalData, dice: “La più grande sfida per il governo marocchino è garantire la sicurezza energetica, poiché le sue basse riserve di combustibili fossili significano che deve dipendere dalle importazioni per soddisfare le sue esigenze di produzione di energia”.

Il governo sta progettando di aumentare la capacità rinnovabile per diversificare il suo mix di approvvigionamento e ottenere l’indipendenza energetica. Per raggiungere l’implementazione delle rinnovabili su larga scala, il Paese ha bisogno di impianti di produzione di attrezzature che utilizzano tecnologie all’avanguardia e una forza lavoro qualificata.

Saibasan aggiunge: “Il Governo, insieme a diverse entità private, ha preso provvedimenti per stimolare la crescita del settore energetico del Paese. Solar Cluster, un’organizzazione no-profit con sede in Marocco, ha fornito una formazione a distanza durante la pandemia per aiutare gli imprenditori a sviluppare le loro competenze in modo indipendente. Il ministero dell’Energia, delle miniere e dell’ambiente (Mem) sta anche lavorando per integrare la rete nazionale di trasmissione e distribuzione dell’elettricità per migliorare lo sviluppo, la gestione previsionale e la modernizzazione della produzione di energia rinnovabile. Come membro del Centro regionale per l’energia rinnovabile e l’efficienza energetica (Rcreee), il Marocco dovrebbe ricevere un aiuto per sostenere la crescita delle energie rinnovabili”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.