costa mobilità sostenibile

“Il fulcro della transizione energetica della Corea deve andare oltre il settore energetico, per mirare alle emissioni dell’industria e dei trasporti”. E’ quanto sottolinea l’Aie nella relazione ‘Corea 2020’.

Corea, interventi sul settore industriale

Il settore industriale, secondo l’Aie, è ad alta intensità di emissioni nel paese.  E rappresenta oltre la metà del consumo finale di energia a livello nazionale. E questo nonostante il notevole miglioramento dell’efficienza energetica nell’ultimo decennio. “La revisione dell’Aie  – si legge sul sito dell’agenzia – accoglie con favore la nuova enfasi politica sull’integrazione delle misure di efficienza energetica individuali come elementi costitutivi per i complessi industriali di energia intelligente. Sarà anche importante trovare un buon equilibrio tra misure obbligatorie e volontarie per incoraggiare ulteriori miglioramenti dell’efficienza energetica nell’industria”.

Trasporti: in Corea standard consolidati per risparmio carburanti, ma progressi in ritardo

Passando invece al settore trasporti, il Paese, spiega l’Aie, “ha sì standard consolidati di risparmio di carburante per i veicoli passeggeri. Ma i progressi sono attualmente in ritardo rispetto agli obiettivi del governo”. L’agenzia mostra inoltre soddisfazione per i piani del governo di introdurre standard di risparmio di carburante per i veicoli pesanti. Che metterebbero la Corea in prima linea negli sforzi globali.

Valorizzare il ruolo del trasporto pubblico

Dalla valutazione emerge inoltre come la  Corea abbia fissato “obiettivi ambiziosi” per promuovere la mobilità elettrica.  E per affermarsi come uno dei principali esportatori di idrogeno e veicoli a celle a combustibile entro il 2040.” Questi obiettivi e l’impegno nella ricerca e nell’innovazione in senso più ampio sono encomiabili. Ma la Corea deve anche rivalutare il ruolo che il trasporto pubblico potrebbe svolgere in futuro”, precisa l’Aie.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.