Mastro A3 MoveIn 01 794x1024“Qualità dell’aria: è meglio un’innovazione che un divieto”. È lo slogan con cui la Regione Lombardia il 1° ottobre ha lanciato il progetto sperimentale Monitoraggio dei veicoli inquinanti (Move-In), con cui rilascerà ai proprietari del mezzo speciali deroghe alla circolazione.

I possessori di un’auto a benzina Euro 0 o diesel Euro 0, 1, 2 e 3 che si iscriveranno sulla piattaforma, otterranno speciali deroghe ai blocchi orari o giornalieri a patto che rispettino un tetto massimo di percorrenza chilometrica annuale e adottino uno stile di guida virtuoso.

Limiti alla circolazione

I veicoli benzina Euro 0 e diesel Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 devono rispettare limitazioni alla circolazione nell’Area 1 e 2 dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30-19.30. Sono interessati 570 Comuni: 209 in Fascia 1 e 361 in Fascia 2.

Questo sarà misurato tramite una scatola nera installata sul veicolo che rileverà l’effettiva percorrenza e uso del veicolo e monitorerà lo stile di guida adottato. Tramite satellite, la black box invierà i dati a un’infrastruttura abilitata alla gestione delle limitazioni alla circolazione dei veicoli più inquinanti.

La “deroga chilometrica”

Soglie km annuali percorribili nelle aree soggette a limitazione a partire dal 1° ottobre 2019:

Percorrenze annuali massime consentite nelle aree con limitazioni della circolazione Ambito di applicazione Cat. M1, M2

(km/anno)

Cat. N1, N2

(Km/anno)

Cat. M3, N3

(km/anno)

Benzina euro 0 Area 1 e 2 1.000 2.000 2.000
Gasolio Euro 0 Area 1 e 2 1.000 2.000 2.000
Gasolio Euro 1 Area 1 e 2 2.000 4.000 4.000
Gasolio Euro 2 Area 1 e 2 4.000 6.000 6.000
Gasolio Euro 3 Area 1 7.000 9.000 9.000

Fonte dati Regione Lombardia

Al momento della registrazione alla piattaforma Move-in, tramite Spid, il Sistema pubblico di identità digitale, o Cns, la Carta nazionale dei servizi con lettore e pin, l’utente dovrà scegliere uno tra i Telematic service provider accreditati. Saranno loro a occuparsi dell’installazione delle black-box, della raccolta dei dati e della corretta trasmissione alla Regione. Ogni Tsp avrà il proprio contratto di servizio e, come precisato dalla Regione Lombardia sul sito, “non ci sono vincoli di acquisto legati a servizi accessori che il Tsp potrà comunque offrire e che saranno, in ogni caso, regolati da contratti e policy autonome e quindi non legate al servizio Move-In”. La Regione ha fissato un tetto massimo per il corso annuale del servizio ma ogni fornitore si avvarrà di una rete di installatori convenzionati, con tempi di attesa differenti per l’installazione della scatola nera.

Ci sono alcune eccezioni. Chi riceverà le “deroghe chilometriche” non potrà circolare nelle Zone a traffico limitato definite dai Comuni, come l’Area B a Milano. Inoltre, dovrà rispettare le misure temporanee che saranno introdotte nel caso di “perdurante accumulo degli inquinanti” o i provvedimenti più restrittivi stabiliti dalle amministrazioni locali.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.