Partirà il 25 febbraio 2019 l’Area B a Milano, il provvedimento che introdurrà lo stop alle auto inquinanti dei veicoli a benzina euro 0 e diesel euro 0, 1, 2, 3 in tutta la città dal lunedì al venerdì, nella fascia oraria compresa tra le 7:30 e le 19:30. Si tratta della più ampia zona a traffico limitato d’Italia che comprende quasi il 72% di tutto il territorio comunale. Inoltre, progressivamente fino al 2030 l’ingresso nell’area sarà vietato a tutti i veicoli diesel.

La campagna di comunicazione

La campagna di comunicazione per informare i cittadini sull’iniziativa prende il via oggi articolandosi in diverse iniziative: affissioni, web, il circuito degli schermi di Atm, Comune, Telesia, Clear Channel. Nello specifico cartelli e messaggi informativi saranno posizionati su autostrade e tangenziali e banner saranno presenti sulle pagine web del Comune, degli aeroporti di Linate e Malpensa, di Milanosport e Atm. Ci saranno anche spot sulle principali emittenti radio e tv locali e pagine web sulle principali testate giornalistiche.

Segnaletica e telecamere

A partire dal prossimo gennaio ed entro il 25 febbraio sarà inoltre ultimato il posizionamento della segnaletica stradale. Stessa deadline anche per l’attivazione di 15 telecamere in altrettanti varchi nelle vie Anassagora, Pirelli, Sarca, Giuditta Pasta, Gallarate, Tofano, Basilea, Zurigo, Gonin, Baroni, Cassinis, Rogoredo, Carlo Feltrinelli, Mecenate, Fantoli. “Da marzo – si legge in una nota – progressivamente saranno collocate altre 78 telecamere per arrivare a 98 telecamere entro la fine del 2019. Tutti i 188 varchi saranno completati entro il 1° ottobre 2020”.

Migliorare l’aria che respiriamo

Area B è la Ztl più grande d’Italia e consentirà di migliorare la qualità dell’aria e della vita a Milano – commenta in nota Marco Granelli Assessore comunale alla Mobilità e Ambiente l’aria che respiriamo è fondamentale. Le polveri sottili nocive alla salute sono già in calo da alcuni anni ma vogliamo abbatterle drasticamente. È inderogabile un cambiamento di abitudini”.

Estensione dei contributi alle famiglie

L’Amministrazione comunale ha stabilito l’estensione, anche ai veicoli immatricolati per il trasporto delle persone (residenti a Milano), dei contributi destinati ai veicoli merci per sostituire le auto ad alto tasso emissivo (diesel da euro 0 a euro 4) con auto ibride, benzina, metano o Gpl. La decisione è volta a permettere alle famiglie con reddito Isee sotto i 14 mila euro di acquistare veicoli non inquinanti.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.