Camera e Senato chiedono chiarimenti sulla Cnapi

La settimana di lavori caratterizzata dal confronto con il Governo sulla carta dei siti potenzialmente idonei per il deposito di rifiuti radioattivi

648

areraNella notte tra il 4 e il 5 gennaio il ministero dell’Ambiente ha pubblicato la Cnapi, cioè la Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee a ospitare il deposito di  rifiuti radioattivi a bassa e media attività e l’annesso parco tecnologico. Era inevitabile che a breve distanza questo atto animasse diverse richieste di chiarimenti in Parlamento e questa settimana sono arrivate le prime risposte.

Intervenendo davanti alle commissioni Ambiente di entrambi i rami del Parlamento, in particolare, il ministro Sergio Costa ha aperto a un allungamento sui tempi di consultazione per la Cnapi. Orientamento espresso anche dal sottosegretario Roberto Morassut a Montecitorio.

Su questo tema, dunque, si contano una proposta di mozione della Lega (numero atto 1-00414), le interrogazioni Montaruli (3-02002) Ruffino (5-05252), Ripani (4-07975) Rospi (2-01075), Cappellacci (4-0799) e l’interpellanza Giacometto (2-01069), tutte alla Camera. Al Senato, invece, le interrogazioni Quarto (3-02219) e Arrigoni (3-02220).

Camera

Martedì l’aula di Montecitorio ha avviato l’esame del Ddl di conversione in legge del DL 31 dicembre 2020, n. 182, recante modifiche urgenti all’articolo 1, comma 8, della legge 30 dicembre 2020, n. 178 (Milleproroghe), mentre il giorno successivo c’è stato il voto sulle questioni pregiudiziali; sempre mercoledì esame al via anche nelle commissioni I e V.

Per quanto riguarda le altre commissioni, da segnalare l’assegnazione in sede referente alla Esteri del Ddl per la “Ratifica ed esecuzione dello Statuto dell’East Mediterranean gas forum (Emgf), fatto al Cairo il 22 settembre 2020” (atto n. 2842).

Oltre alla Cnapi, il ministro Costa si è occupato anche di Cop 26 in commissione Ambiente di Camera e Senato, rispondendo a un’interrogazione martedì.

La commissione Trasporti ha invece proseguito mercoledì l’esame della Pdl Rotelli in materia di interporti (1259) che supporta la “logistica sostenibile”. Tra gli emendamenti presentati anche alcuni interventi su efficientamento energetico impianti e uso energia rinnovabile

La XIV commissione ha infine deliberato una proroga dell’indagine conoscitiva sulle politiche UE per l’attuazione dell’agenda Onu al 2030 mentre la Esteri, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sull’azione internazionale dell’Italia per l’attuazione dell’agenda 2030, ha ascoltato il d.g. al minAmbiente, Oliviero Montanaro.

Senato

Passando a Palazzo Madama, mercoledì la commissione Ambiente ha approvato la risoluzione Doc. XVIII, n. 21, a conclusione dell’esame della proposta modificata di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il quadro per il conseguimento della neutralità climatica e che modifica il regolamento (UE) 2018/1999 (Legge europea sul clima) (Atto dell’Unione europea n. Com(2020) 563 definitivo).

Presentato anche lo “schema di decreto ministeriale di individuazione, per l’anno 2021, delle priorità tematiche per l’attribuzione di contributi a progetti di ricerca proposti dagli enti internazionalistici”. In questo atto, in particolare, la Farnesina definisce i criteri con cui concedere contributi per le linee di ricerca internazionali individuando anche l’energia tra i temi di interesse.

Per quanto riguarda l’affare “Profili della sicurezza cibernetica attinenti alla difesa nazionale”, invece, da segnalare l’intervento di Enel in commissione Difesa del Senato martedì, dove è stato lanciato un appello a “fare sistema”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Antonio Jr Ruggiero
Nato ad Avellino, giornalista professionista, laurea in comunicazione di massa e master in giornalismo conseguito all’Università di Torino. È direttore delle riviste CH4, EIDOS e Italia Energia. In precedenza ha lavorato nel settore delle relazioni istituzionali e ufficio stampa, oltre ad aver collaborato con diversi media nazionali e locali sia nel campo dell’energia sia della politica. È vincitore di numerosi premi giornalistici nazionali e internazionali.