Una visione olistica che coinvolga in maniera indifferenziata tutti i comparti dell’azienda. E’ questa una delle carte vincenti che sono state giocate da SOLGEN, la società che ha supportato Carrefour, realtà del settore della grande distribuzione, nel percorso per l’ottenimento della certificazione ISO 50001, che a ottobre 2017 è stata estesa all’intera rete di vendita diretta, composta da oltre 460 punti vendita.

Visione olistica

Tra i punti chiave dell’approccio al processo di efficientamento c’è stata la sensibilizzazione capillare di tutta l’organizzazione. “Sono stati svolti corsi di formazione, tenuti in collaborazione con SOLGEN, ai direttori dei punti vendita sull’importanza di mantenere un’attenzione costante ai consumi energetici, ad esempio verificando che i frigoriferi non siano tenuti a lungo aperti nei momenti di rifornimento, prestando la massima attenzione alla temperatura e segnalando eventuali sprechi”, spiega una nota dell’azienda. 

Analisi dei consumi

Tra le attività che sono state promosse per favorire una gestione efficiente dei consumi delle strutture del gruppo, c’è stata  l’analisi dei consumi negli ipermercati e nei supermercati, un’iniziativa  che ha permesso di quantificare l’incidenza di ogni area nella spesa energetica complessiva. In particolare dalle rilevazioni è emerso come  la refrigerazione sia la voce più importante (30% negli ipermercati, 39% nei supermercati), seguita da illuminazione (20% negli ipermercati e 18% nei supermercati), riscaldamento (18% negli ipermercati, 22% nei supermercati) e climatizzazione (14% negli ipermercati e 9% nei supermercati).

Non limitarsi a interventi puntuali

L’efficienza energetica non può limitarsi a interventi puntuali, ma deve coinvolgere tutta l’azienda, calandosi all’interno della sua organizzazione. L’adozione di un Sistema di Gestione dell’Energia, fornisce un “filmato” sempre aggiornato sui consumi, quindi un monitoraggio sempre attivo per verificare i risultati degli interventi di efficientamento e individuare in “tempo reale” eventuali criticità. La certificazione ISO 50001 è, pertanto, al tempo stesso il traguardo e il punto di partenza di un’attività che deve proseguire negli anni”, afferma in nota Giuseppe Caruso fondatore e direttore tecnico di SOLGEN.

Sensibilizzare tutta l’organizzazione

La certificazione ISO 50001 è un’occasione per rendere consapevole tutta l’organizzazione aziendale sull’importanza dell’efficienza energetica. Per ottenere la certificazione, infatti, è necessario agire sia sull’aspetto tecnico di gestione degli impianti che sull’aspetto comportamentale, per sviluppare la sensibilità di tutta l’organizzazione verso l’adozione di comportamenti virtuosi, che rispettino i requisiti di risparmio energetico. L’efficienza energetica è stata individuata dall’Unione Europea come principale azione volta alla riduzione dell’impatto ambientale: l’adozione del Sistema di Gestione ISO 50001 è quindi la chiara manifestazione della volontà di Carrefour di voler operare per lo Sviluppo Sostenibile”, sottolinea nella nota Alfio Fontana, Energy Manager di Carrefour.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.