dati energetici

Dotare gli energy manager di una piattaforma per effettuare analisi a partire dai dati energetici degli impianti civili ed industriali, oltre al monitoraggio e all’ottimizzazione dell’uso dell’energia negli investimenti. È questo l’obiettivo che si pone il progetto Ribes nel fornire una soluzione cloud capace di integrare l’analisi della prestazione energetica di un edificio con la valutazione del rischio operativo in tempo reale.

I risultati della ricerca, che sono stati recentemente presentati, pongono le basi per la realizzazione di una piattaforma ad hoc in grado di integrare informazioni finanziarie, dati IoT di prestazioni energetiche, parametri economici e finanziari tale da fornire una fotografia per il monitoraggio di consumi di energia, investimenti green, e andamento economico delle imprese.

La gestione efficiente gli edifici dai dati energetici IoT e finanziari

La ricerca, promossa da Arc system M. technologies, Minozzi energy products e modefinance, si è sviluppata nel corso di due anni principalmente attraverso la raccolta di dati energetici, l’analisi del merito e del rischio creditizio studiando i livelli di resilienza finanziaria delle aziende. Algoritmi e metodologie di valutazione vengono collegati ai dati energetici provenienti da sensori e macchine in grado di restituire informazioni nel campo dell’Internet of things (IoT).

Un punto centrale del progetto è la manutenzione predittiva: utilizzando i dati e le informazioni prodotte dall’impianto stesso, il sistema prevede eventuali interventi e sviluppare soluzioni mirate per ridurre significativamente i costi di manutenzione che interessano l’intero ecosistema finanziario aziendale: “Grazie alla metodologia More, il risultato non ci porta a sottovalutare o sovrastimare gli eventi di rischio per le aziende che dimostrano una forte resilienza, ovvero in termini di solvibilità o scarso rendimento in termini di redditività”, ha commentato in una nota stampa Valentino Pediroda, co-fondatore e co-CEO di modefinance.

L’analisi finanziaria e gli Esg

La ricerca è stata centrata anche su ipotesi evolutive della situazione economico-finanziaria, relative alla possibilità di investimenti in progetti di efficientamento energetico. In linea con lo scenario evolutivo dell’UE sulle valutazioni del merito creditizio delle imprese, è stata introdotta una analisi più ampia basata sui fattori chiave dei rating Esg, che ha permesso di completare la definizione di un processo e di una serie di scenari di investimento. Questa opportunità permette di accedere a una valutazione dell’investimento più accurata, ampliando la riduzione del rischio economico e finanziario dell’azienda e monitorando ogni situazione con una visione più puntuale.

Tali finalità sono motivati anche dalla natura stessa del progetto Ribes, volto a migliorare la sostenibilità ambientale delle imprese, con conseguente riduzione di sprechi e costi, attraverso interventi mirati.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.