Il 77% degli italiani guarda all’efficienza degli elettrodomestici

I dati dell’Osservatorio sprechi energetici Nen-Al.ta cucina

637

UE elettrodomestici più greenLa cucina rimane il “centro di gravità” della nostra vita quotidiana. Un ruolo che con le chiusure forzate dovute alla pandemia, si è esasperato: nell’ultimo anno lavoratori e lavoratrici si sono scoperti cuochi, pasticceri e pizzaioli cercando di rendere meno noiosa la permanenza all’interno delle mura domestiche. Uno studio condotto dalla nuova iniziativa imprenditoriale enertech Nen ha collezionato le risposte degli oltre 900.000 partecipanti alla food community Al.ta cucina che promuove la cucina italiana a livello globale.

I dati dell’Osservatorio social Nen-Al.ta cucina

I dati emersi sono contrastanti: a fronte del 93% degli italiani consapevoli che risparmiare energia è utile anche a preservare l’ambiente e un 77% che guarda il consumo energetico come elemento essenziale nella scelta di un elettrodomestico, solo il 6% utilizza solo energia da rinnovabili, il 23% in parte mentre il rimanente 71% usa energia da fonti fossili o non sa da dove proviene. Riguardo gli elettrodomestici, il rapporto mostra quali usiamo correttamente e quelli che dobbiamo ancora sfruttare meglio.

La lavastoviglie è top

Nel primo gruppo c’è sicuramente la lavastoviglie, che risulta di gran lunga essere l’elettrodomestico della cucina meglio utilizzato dal punto di vista energetico.
Il 75% degli intervistati usa programmi senza prelavaggio, il 62% utilizza sempre lavaggi eco e il 57% pulisce spesso il filtro, dimostrando attenzione anche alla manutenzione dell’elettrodomestico.
Il 49% degli intervistati lava i piatti a mano; sembra paradossale ma diverse fonti autorevoli riportano che l’utilizzo della lavastoviglie (a pieno carico) permetta di risparmiare acqua, detersivo ed energia.

Il forno si può spegnere prima

Anche il forno, sia elettrico che a microonde, viene usato con una certa accortezza: il 63% utilizza il forno in modalità ventilata (che permette di cuocere i cibi in meno tempo e a temperatura più bassa) e il 71% lo “sostituisce” con il microonde quando ha bisogno di scaldare gli avanzi. Solo il 22% spegne il forno 10 minuti prima che la cottura sia terminata: un utile stratagemma per risparmiare energia senza compromettere la corretta cottura della pietanza.

Il peggio usato il frigorifero seconda Nen-Al.ta cucina

Infine l’elettrodomestico in cucina che i nostri connazionali usano peggio è il frigorifero: solo il 50% degli intervistati procede alla sbrinatura del frigorifero ogni stagione, e addirittura il 17% ne regola la temperatura al di sotto di quella consigliata (tra 1 e 4 gradi).

L’analisi dell’Osservatorio social Nen-Al.ta cucina ci consegna un’immagine ricca di spunti: a fronte di alcuni comportamenti attenti al consumo di energia e all’ambiente esistono ancora alcuni aspetti che necessitano attenzione, soprattutto quelli relativi alla reale messa in pratica dei comportamenti corretti per evitare sprechi energetici in casa.

Un insieme di pratiche che in parte ritroviamo nell’analisi dei dati annuali di Applia Italia, l’associazione dei Produttori di apparecchi domestici e professionali.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.