Accordofinanziario E1511529699523Il Gruppo Bracco ed E.ON hanno firmato un accordo per la realizzazione di un nuovo impianto di cogenerazione a Ceriano Laghetto (Monza), nel sito produttivo Bracco Imaging. La sigla dell’accordo costituisce il primo passo di una partnership tra le due aziende che porterà a una collaborazione di lungo periodo per progetti ad alto valore aggiunto.

ACCORDO EON BRACCO 003 Web 1024x683

Le componenti dell’impianto

Il nuovo impianto di generazione combinata di energia elettrica e termica, per cui l’investimento previsto è pari a circa 8 milioni di euro, è composto da un turbogas da 8 MW e da una caldaia a recupero. Con questa nuova struttura il Gruppo Bracco sostituirà l’attuale impianto da 4,5 MW ottenendo una riduzione del costo energetico e un minore impatto ambientale.   

Cosa prevede l’accordo

Secondo quanto riportato nell’accordo, E.ON, attraverso la business unit internazionale Connecting Energies (ECT), sarà responsabile della realizzazione e gestione del nuovo impianto. La struttura, che dovrebbe entrare in servizio entro luglio del 2019,  fornirà a Bracco ogni anno circa 42.000 GWh di energia elettrica e circa 88.000 GWh di energia termica.

Cogenerazione, tecnologia efficiente e sostenibile

La cogenerazione è una tecnologia chiave per contribuire all’approvvigionamento efficiente, e quindi allo sviluppo sostenibile, di grandi realtà industriali come Bracco”, ha commentato in una nota Alberto Radice, Chief Sales Officer B2BL – B2M di E.ON Italia e Managing Director di E.ON Connecting Energies Italia. “Si tratta di un settore in cui possediamo competenze all’avanguardia e che ci permette di instaurare partnership di lungo periodo per aiutare i nostri clienti business a consumare meno e meglio, in linea sia con il nostro orientamento al cliente sia con il nostro concept #odiamoglisprechi”.

Sostenibilità ambientale, una priorità strategica

Per il Gruppo Bracco avere una produzione alleata dell’ambiente è da sempre una priorità strategica. Siamo convinti infatti che lo sviluppo sostenibile sia l’unico possibile per ogni impresa”, ha affermato nella nota Diana Bracco, Presidente e Amministratore Delegato Gruppo Bracco. “L’accordo con E.ON, che ha l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica e l’impatto ambientale, fa parte di questa strategia, e avrà anche una ricaduta molto positiva su tutto il territorio rendendo sempre più competitivo lo stabilimento di Ceriano Laghetto, il nostro principale polo produttivo in Italia”.

Alla firma dell’accordo erano presenti, oltre a Bracco e Radice, anche Fulvio Renoldi Bracco, AD di Bracco Imaging, e Thomas Stephanblome, Head of On-Site Generation di E.ON Connecting Energies

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.