Tracciamento pneumatici obbligatorio, l’interrogazione della Lega al MiTe

L'interrogazione depositata oggi, 9 giugno, a Palazzo Madama, indirizza al Ministro della Transizione ecologica Cingolani

379

nuova etichetta pneumatici rapporto 2020 di Ecopneus“Rendere obbligatorio il tracciamento degli pneumatici che entrano nel mercato nazionale del ricambio” la richiesta del Sen. Paolo Arrigoni, responsabile del dipartimento Energia della Lega, e il Sen. Maurizio Campari, segretario della commissione Lavori pubblici del Senato, firmatari con gli altri senatori leghisti della Commissione Ambiente di un’interrogazione depositata oggi, 9 giugno, a Palazzo Madama, indirizza al Ministro della Transizione ecologica Cingolani.

La richiesta della Lega è che si introduca “l’obbligo a fornire mensilmente i dati di immissione di pneumatici da parte di ogni produttore o importatore, di estrazione degli Pfu da parte di ogni soggetto autorizzato anche in relazione ai target di legge e di giacenza di richieste di raccolta inevase per verificare l’effettiva attuazione da parte di tutti soggetti operanti dell’incremento del 15% della raccolta”.

L’esigenza del tracciamento pneumatici obbligatorio nasce dalla difficoltà del settore che da mesi denunciano gli accumuli presso i gommisti e presso gli operatori autorizzati al cambio degli pneumatici e la necessità di connettere il fenomeno dello smaltimento illegale. “Nel dicembre 2020 l’allora Ministero dell’Ambiente, oggi Mite, ha imposto a tutti i soggetti autorizzati alla gestione degli Pfu una raccolta del 15% in più rispetto al target di legge stabilito dal DM 82/2011, ma questo non ha risolto la situazione, già critica, che ha invece raggiunto livelli senza precedenti con un grave impatto sulle condizioni di lavoro dei negozi e delle aziende, difficoltà nelle attività operative, problemi di stoccaggio, rischi di abbandono, rischi di incendio, creando esasperazione tra gli operatori, con il mercato degli pneumatici nel suo complesso fortemente turbato e che soffre quotidiani momenti di tensione” concludono i senatori nella nota stampa della Lega.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.