Capraia smart island_filiera ittica sostenibileAnche i settori della pesca, dell’acquacoltura e della maricoltura possono contribuire alla mitigazione degli effetti climatici a patto che facciano propri i principi della sostenibilità, economica, ambientale e sociale. Se ne parlerà dal prossimo 23 settembre all’isola di Capraia, in provincia di Livorno, in occasione della manifestazione Capraia smart island – Filiera ittica sostenibile, di cui Canale Energia è media partner, promossa dall’associazione Chimica verde Bionet e da Legacoop agroalimentare.

L’Atlante delle buone pratiche in pesca e acquacoltura

L’apertura dei lavori coinciderà con la presentazione del primo Atlante delle buone pratiche – Filiere sostenibili della pesca e dell’acquacoltura. Una “raccolta realistica e georeferenziata delle buone pratiche nei settori della pesca e dell’acquacoltura del nostro Paese”, spiega la presidente di Chimica verde Bionet Sofia Mannelli, “che hanno effetti positivi sull’ambiente e sulle risorse” o che rappresentano “innovazioni di processo e di prodotto che permettono di accrescere la qualità e il valore aggiunto delle produzioni a tutto vantaggio dei produttori e dell’occupazione”.

La volontà, aggiunge, è di rispondere all’esigenza di informare circa “le ottime capacità delle aziende che operano nelle filiere della pesca e dell’acquacoltura di adeguare i loro processi produttivi alla transizione ecologica”, facendo luce sia sulla pianificazione delle strategie aziendali che sul rendimento e sull’efficacia della propria attività. “Con riferimento ai nuovi indirizzi dell’Unione europea esplicitati nel Green Deal e nella strategia Farm to Fork e alle principali esperienze innovative e buone pratiche a livello nazionale e non solo”, conclude la Mannelli.

“L’Atlante per noi rappresenta una nuova tappa di questo percorso”, commenta in una nota stampa Cristian Maretti, presidente di Legacoop agroalimentare. “Legacoop Agroalimentare non si sottrae alla responsabilità storica di affermare uno sviluppo sostenibile e coerente con le attese di offrire un pianeta più pulito alle giovani generazioni”, rimarca.

Il programma di Capraia smart island – Filiera ittica sostenibile

L’evento si svolgerà in forma ibrida, in presenza sull’isola con interventi da remoto, fino al 25 settembre. Se il primo giorno si parlerà delle buone pratiche dell’ittica, il 24 settembre saranno presentati progetti innovativi di acquacoltura e pesca nell’evento “Filiera Ittica Lab: dalle Idee alla Progettazione”. L’edizione si chiuderà con una riflessione sullo stato della normativa comunitaria in materia di controllo dell’attività di pesca. L’edizione del 2021 è dedicata a Giuseppe Fanizza, già presidente della Cooperativa pescatori dello Jonio, appassionato difensore del mare e della sua ricchezza.

Leggi anche Filiera ittica: investimenti, innovazione e ricerca per far ripartire il settore

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.