riciclo differenziata
Foto di Shirley Hirst su Pixabay

Sei Toscana, in collaborazione con le amministrazioni comunali e Ato Toscana sud, implementa i servizi di raccolta differenziata sul territorio. L’obiettivo è di aumentare quantità e qualità della differenziata.

L’attività di  Sei Toscana nel senese

Siena prosegue la riorganizzazione dei servizi di raccolta dei rifiuti. A partire dal 25 gennaio, infatti, si procede con la progressiva chiusura di tutti i contenitori ad accesso controllato. I residenti di San Prospero, località Cappuccini, via Esterna di Fontebranda, strada di Pescaia, strada Massetana/Giuggiolo, strada di Certosa, strada di Terrensano e Belcaro, strada di Lecceto, Monastero di Costafabbri, strada del Ceraiolo, S. Abondio e S. Apollinare, devono conferire i propri rifiuti usando la carta 6Card in dotazione.

Nelle settimane successive si proseguirà nelle altre zone per arrivare alla chiusura completa di tutti i cassonetti sul territorio comunale. L’amministrazione municipale e Sei Toscana ricordano che per ritirare la 6Card è necessario recarsi allo sportello sito in via Simone Martini 57. L‘ufficio è aperto lunedì dalle 9 alle 13, mercoledì dalle 15 alle 19 e sabato dalle 9 alle 13.

Negli stessi giorni e orari è attiva anche la linea telefonica dedicata: 05771799280. Per ritirare la 6Card, o per chiederne un duplicato in caso di smarrimento o danneggiamento, bisogna presentarsi con un documento di riconoscimento, o codice fiscale. Per conto terzi è necessaria la delega in carta semplice.

Le nuove utenze dovranno presentare anche copia dell’avvenuta iscrizione al ruolo Tari del comune di Siena. È a disposizione dei cittadini anche un video-tutorial sul corretto utilizzo delle nuove attrezzature di raccolta.

Leggi anche Da Toscana ricicla a Toscana circolare: parte la nuova campagna

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.