Linea dura del comune di Genova per chi sbaglia la raccolta differenziata

Genova 300x200

Il 19 dicembre la Giunta del comune di Genova ha ratificato la proposta dell’assessore con delega all’Ambiente Matteo Campora. La misura, approvata all’unanimità, è diventata immediatamente esecutiva.

Dallo scorso 16 dicembre, dunque, chi sarà sorpreso a gettare plastica o carta nei contenitori dei rifiuti indifferenziati sarà sanzionato con una multa che passa dai 50 ai 300 euro per la misura ridotta. Stessa sorte per chi abbandonerà rifiuti ingombranti.

Un innalzamento di sei volte la sanzione pecuniaria precedentemente prevista che mira a scoraggiare soprattutto i tanti che abbandonano rifiuti ingombranti o pericolosi per strada.

Una presa di posizione tesa anche ad aumentare ancora i dati relativi alla raccolta differenziata. A Genova e provincia, infatti, fa segnare un timido segno positivo ma che sono ancora distanti dalle soglie richieste dall’Europa.

Il censimento che indica l’andamento della differenziata, ha mostrato che la città metropolitana di Genova resta la provincia con la più bassa percentuale che si attesta al 48,40%. Un valore ben al di sotto dei minimi europei ma che comunque fa segnare un aumento di tre punti percentuali rispetto all’anno precedente.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.