Messina punta ad abbandonare completamente i cassonetti, per passare alla raccolta porta a porta già dal prossimo 1 giugnoQuesto percorso vedrà nel ruolo di protagonisti, in questa fase iniziale, i condomìni. E’, infatti, su queste unità immobiliari che si è concentrata l’attenzione delle prime direttive del comune e di Messina Servizi, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti della città.

Come funziona

I cittadini riceveranno in comodato d’uso da Messina Servizi i contenitori per la raccolta. Queste strutture dovranno essere collocate in apposite aree comuni del condominio, a cui accederanno poi gli operatori di raccolta. Il calendario per il conferimento sarà stabilito da Messina Servizi che definirà orario e tipologia di rifiuto. Per quanto riguarda il numero di contenitori da mettere a disposizione di ogni singolo condominio, l’idea è quella di fornire un mastello ogni dieci utenze per singolo tipologia di rifiuto. 

Multe in caso di conferimento errato

In caso di mancato rispetto delle regole stabilite, Messina Sevizi non effettuerà la raccolta. Inoltre all’amministratore del condominio sarà contestato l’errato conferimento. A quel punto il palazzo che ha commesso l’errore dovrà rimediare alla situazione nel giro di 24 ore, altrimenti si procederà con una multa.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.