Premiare gli utenti che differenziano correttamente i rifiuti dando loro piccole somme in denaro. E’ questo il principio alla base delle reverse vending machines, distributori automatici che restituiscono denaro a chi si mostra virtuoso nel riciclo. Un impianto di questo tipo è presente anche nel nostro Paese, a Latronico (Potenza) e si è aggiudicato il premio Vending Sostenibile, assegnato da CONFIDA Associazione Italiana Distribuzione Automatica nell’ambito del Cresco Award – Città Sostenibili. 

Come funziona

Il Comune della città lucana ha installato nel 2017 due diverse reverse vending machine nella cornice del progetto denominato “Banca del Rciciclo”. Le stazioni di conferimento sono in grado di riconoscere i rifiuti correttamente differenziati e rilasciare ecopunti del valore nominale di 8 centesimi di euro, cumulabili e spendibili negli esercizi commerciali convenzionati. In particolare i materiali che si possono conferire a Latronico sono plastica (PET e HDPE) e alluminio, anche se in generale quest’approccio può essere esteso a qualsiasi tipologia di materiale riciclabile.

La tecnologia

 Ma qual è la tecnologia che sta dietro a questi particolari distributori? Si tratta di compattatori di rifiuti (principalmente di plastica e alluminio) installati accanto ai distributori automatici. Questi sistemi dialogano con il sistema di pagamento della vending machine e accreditano un importo simbolico sulle chiavette elettroniche di chi conferisce i rifiuti in modo corretto.

Un sistema premiante per promuovere il riciclo

“Il progetto del Comune di Latronico – commenta in una nota il direttore di CONFIDA Michele Adt – ci è subito piaciuto perché, attraverso un sistema premiante per il cittadino, promuove il riciclo di materiali (come la plastica e l’alluminio) che possono avere una seconda vita e quindi adotta una strategia sostenibile che porta alla creazione di un’economia circolare. Questa soluzione si sposa perfettamente con gli sforzi che stanno facendo le società di gestione della distribuzione automatica per offrire servizi sempre più sostenibili”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.