differenziata riciclo puliamo
Foto di OpenClipart-Vectors da Pixabay

L’assessorato all’Ambiente del comune di Oristano ha avviato l’utilizzo dei nuovi mastelli per la raccolta differenziata con l’obiettivo di promuovere un ulteriore salto di qualità nel servizio di igiene urbana.

Secondo i dati forniti dalla ditta locale Formula ambiente, il 90% delle utenze ha regolarizzato la propria posizione, acquisendo anche i nuovi contenitori.

Leggi anche Il comune di Scicli riattiva i punti di distribuzione dei mastelli per la differenziata

Rimane una piccola fetta di popolazione che ancora non lo ha fatto. Quando abbiamo iniziato la consegna dei nuovi mastelli, nel mese di ottobre, avevamo dato un periodo di tolleranza. Che a dire il vero è andato anche oltre i tempi stabiliti. Ora dobbiamo iniziare la raccolta solo con i nuovi contenitori”, commenta l’assessore Gianfranco Licheri.

I nuovi mastelli per la raccolta differenziata

La decisione, spiega la ditta, era inevitabile perché solo con i nuovi mastelli, dotati di microchip, consentono di conteggiare il ritiro dei rifiuti. “In questo modo, diamo esecuzione ad un’altra clausola prevista nel capitolato e contiamo di arrivare a superare stabilmente la soglia dell’80% di raccolta differenziata, che è l’obiettivo finale dell’appalto di igiene urbana” conclude l’assessore.

Attraverso il conteggio del numero di esposizioni del rifiuto secco si potrà applicare la tariffa puntuale per ogni singola utenza. Quindi chi meno conferirà, meno pagherà.

La ditta Formula ambiente ricorda che i nuovi mastelli possono essere ritirati nella sede dell’Ecopoint in via Eleonora lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13 e martedì e giovedì dalle 15.30 alle 19.30.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.