A Gubbio la differenziata raggiunge le ultime frazioni

534

L’attività congiunta del comune umbro e dell’azienda che gestisce il servizio di gestione dei rifiuti, la Gesenu, ha permesso di raggiungere le frazioni che mancavano per completare la raccolta differenziata.

Le località interessate sono quelle di Belvedere, Casacce, Camporeggiano, Sioli, Mesola, Zangolo, Nogna, San Benedetto Vecchio, Burano, Santa Margherita Di Burano, Caibelli, Caimariotti, Caicambiucci, Morena e San Bartolomeo. Il 31 maggio scorso è stata presentata l’iniziativa alla presenza del sindaco di Gubbio Filippo Stirati, dell’assessore all’Ambiente Alessia Tasso, del direttore operativo di Gesenu Massimo Pera e del responsabile del cantiere di Gubbio per Gesenu Leonardo Pezzuto.

Il nuovo servizio

Il nuovo servizio inizierà il prossimo giugno e prevede una modifica alle attuali postazioni stradali relative al solo contenitore del secco residuo. Tali postazioni diventeranno differenziate a tutti gli effetti con i contenitori di carta e cartone, plastica e secco residuo. In questo modo anche i cittadini residenti nelle frazioni interessate potranno separare correttamente i rifiuti ed effettuare la raccolta differenziata. Per favorire questa implementazione aumenterà il numero dei contenitori a disposizione: alle attuali postazioni ne verranno aggiunte altre la cui ubicazione potrà essere consultata sul sito di Gesenu, sezione relativa al comune di Gubbio. “L’amministrazione comunale – ha sottolineato il vicesindaco e assessore all’Ambiente Alessia Tasso – è da tempo attiva e impegnata nel migliorare la gestione della raccolta differenziata e la qualità del servizio offerto. Il percorso, partito dal centro storico nel 2015, si è allargato fino a raggiungere tutte le principali frazioni del territorio, arrivando a percentuali di raccolta differenziata e ad un livello qualitativo del servizio davvero molto elevato. Le frazioni coinvolte da questa ulteriore modifica sono l’ultimo step di questo virtuoso percorso”.

Il sindaco Filippo Stirati ha ricordato una “comunità attivamente al lavoro sui temi di circolarità ed ecosostenibilità: l’estensione su tutto il territorio della raccolta differenziata corona il grande obiettivo che ci siamo dati, e che d’ora in avanti andrà costantemente alimentato nell’ambito dell’ecodistretto, tanto più in virtù del fatto che stiamo operando nella direzione della chiusura della discarica”.

Tutti i nuovi contenitori che verranno messi a disposizione delle frazioni del comune eugubino saranno chiusi a chiave con apposite serrature gravitazionali, consentendo l’accesso alle postazioni solo alle utenze residenti in possesso della chiave stessa, che verrà consegnata direttamente nelle cassette delle lettere insieme a una guida pratica per la corretta separazione dei rifiuti.

A breve saranno diffuse le date per fornire le informazioni sul nuovo servizio e coinvolgere le persone interessate.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Domenico M Calcioli
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.