Promuovere la transizione energetica in Ucraina

261

L’Ucraina sta promuovendo la transizione energetica per favorire lo sviluppo sostenibile e per farlo coinvolge diversi soggetti tra cui Eurac research. Il percorso è stato intrapreso con la collaborazione di plurimi soggetti europei.

L’attività di consulenza è fornita dall’Agenzia austriaca per l’energia, dall’Agenzia austriaca per l’ambiente, dall’Istituto di ricerca sulle energie rinnovabili di Eurac e l’attività coordinata da E-control; per Kiev partecipa l’Agenzia statale per l’efficienza energetica e il risparmio energetico del progetto comunitario EUtwinning, dedicato al miglioramento dei rapporti tra l’UE e i paesi confinanti.

Il ruolo di Eurac per promuovere la transizione energetica in Ucraina

Per promuovere la transizione energetica in Ucraina, il centro di ricerca, operando in sinergia con i ministeri dell’Ambiente e degli Affari esteri italiani, ha analizzato la situazione attuale, valutando anche i giudizi di cittadini e portatori di interesse, delle prospettive sottese alla futura implementazione di una “rivoluzione” energetica basata sull’uso di rinnovabili. I risultati hanno confermato la capacità dell’Ucraina di attrarre investimenti sostanziosi e la necessità di coinvolgere cittadini e attività piccole e medie per la diffusione di energia a zero impatto in edifici e comunità. L’attività dell’ente bolzanino si completerà con l’organizzazione di corsi di formazione del personale locale per renderlo autonomo nelle future scelte dirette alla decarbonizzazione del paese.

Insieme ai nostri partner, abbiamo spianato la strada per l’attuazione di una strategia energetica che migliora gradualmente il contributo delle energie rinnovabili nel settore elettrico, termico e della mobilità” illustra il direttore dell’Istituto per le energie rinnovabili di Eurac research, Wolfram Sparber abbiamo preso in considerazione non solo la prospettiva tecnologica, ma anche le possibili difficoltà dal punto di vista legislativo e organizzativo, nonché le opportunità economiche nello sfruttamento dell’elevato potenziale delle risorse energetiche rinnovabili disponibili localmente”.

Alyona Zubaryeva, ricercatrice senior presso Eurac, aggiunge: “Abbiamo raccomandato strategie per migliorare la comunicazione a cittadini e imprese che al momento non dispongono di tutte le informazioni necessarie sui possibili incentivi per l’installazione di impianti di energia rinnovabile e sui possibili vantaggi, compresi quelli economici, utilizzando le energie rinnovabili. Anche la conoscenza e la corretta attuazione delle procedure amministrative sono risultate un aspetto importante”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.