Finalmente dopo più di un anno, il Governo ha perfezionato il decreto Fer 1” esclama Giovanni Battista Zorzoli presidente di Coordinamento Free commentando a Canale Energia lo stato del’arte del decreto. “L’invio alla Corte dei Conti di stamattina (8 luglio ndr.) considerati i tempi tecnici, ci fa pensare che per fine agosto avremo il decreto in Gazzetta Ufficiale. Questo ci consentirà di avere almeno un paio di bandi entro l’anno“.

È necessario velocizzare gli aspetti fattivi spiega Zorzoli ma non solo per il Fer 1. “La richiesta è che, per quanto riguarda il Fer 2 si faccia in modo di avere una bozza aperta alla discussione a settembre, in modo di chiudere nel più breve tempo possibile. Questo sarà possibile anche se non ci saranno incidenti di percorso come è stato il mini idroelettrico per il Fer 1″.

L’obiettivo quindi secondo Zorzoli è di chiudere entro fino anno “per entrambi i decreti” perché altrimenti non saremo mai in grado di produrre i primi risultati, come previsto dal Piano nazionale integrato per l’energia e il clima (Pniec). “Nel 2021” sottolinea il presidente di Coordinamento Free “dobbiamo già essere in corsa. È il minimo per poter sperare di avere un decollo ragionevole verso la transizione energetica”.

Un decreto Fer per le termiche

Ci auspichiamo che venga posta maggiore attenzione sulle rinnovabili termiche” commentano dalla associazione Amici della Terratanto che sarebbe forse necessario pensare di predisporre un vero e proprio decreto Fer termiche“. Questo perché secondo l’analisi della associazione a Canale Energia, gli obiettivi prefissati dal Pniec sono “molto importanti”, ma, sottolinea l’associazione, “mancano ancora gli strumenti che consentano di raggiungerli”.

Magari prima ancora di concentrarsi su tecnologie molto costose e che possono dare un apporto limitato, secondo Amici della Terra, ci si può concentrare su soluzioni in grado di fornire grandi numeri in tempi brevi “un caso su tutti quello delle pompe di calore. Una tecnologia che da sola vale i due terzi di tutte le rinnovabili termiche“.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.