meteo estateCon il caldo e l’aumento delle temperature c’è il rischio di non usare in maniera corretta gli elettrodomestici e di far crescere l’importo della bolletta elettrica. Frigorifero e condizionatore nei mesi da giugno a settembre possono avere la maggiore incidenza. Raffrescare i cibi in maniera errata può incidere per il 40-50 per cento sui consumi, mentre il condizionatore acceso circa 50 minuti al giorno provoca un aumento in bolletta del 10 per cento.

Per evitare di ricevere bollette roventi Midori, pmi innovativa con sede all’Energy Center del Politecnico di Torino, ha stilato una lista di buoni consigli per evitare gli sprechi inutili:

1 – Al momento dell’acquisto scegliere elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A. Il salto da una classe all’altra permette risparmi diversi a seconda del dispositivo. Nel caso del frigorifero ogni + equivale a un risparmio del 20 per cento, per la lavatrice del 12 per cento e per la lavastoviglie di circa l’11 per cento. Il conteggio di Midori tiene conto di 220 lavaggi misti per i panni e 280 lavaggi eco per le stoviglie in un anno.

2 – Non abbassare troppo la temperatura degli elettrodomestici. Nel caso del condizionatore la differenza con l’esterno deve essere al massimo di 7-8 gradi per una variazione in bolletta di circa il 7 per cento per singolo scalino. Per quanto riguarda il frigorifero la spesa per ogni grado in più cresce del 5 per cento. Per quest’ultimo bisogna avere degli accorgimenti: va tenuto lontano dalle fonti di calore e sbrinato periodicamente. Uno spessore di 5 mm di ghiaccio porta a consumare il 20 per cento più di elettricità.

3 – Almeno una volta l’anno bisognerebbe effettuare la manutenzione degli elettrodomestici. Se il filtro del condizionatore è troppo sporco o è usurato potrebbe far registrare un importante aumento in bolletta.

4 – Il controllo da remoto e l’impostazione programmata dell’accensione e dello spegnimento dei dispositivi di raffrescamento permettono un importante risparmio di energia.

5 E’ anche fondamentale dotarsi di uno smart meter per monitorare puntualmente i consumi.

6 – Per evitare che si rovinino è consigliabile lasciare “respirare” i dispositivi elettronici, assicurando lo scambio d’aria con l’esterno, non collocando televisione e frigorifero troppo vicino al muro o in spazi angusti.

7 – Preferire cicli freddi per lavatrice ed eco lavaggi per lavastoviglie sempre a pieno carico. Per la bolletta il risparmio è del 15 per cento se si evita il prelavaggio in lavatrice e del 30 per cento con la pulizia regolare del filtro e l’uso di decalcificanti in lavastoviglie (dati Enea).

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.