International Day of LightIl 16 maggio è l’International Day of Light. L’Unesco ha stabilito la Giornata internazionale della luce, per festeggiare un elemento centrale della modernità.

Un momento in cui riflettere sul ruolo della scienza e della tecnologia della luce che attraversa settori diversi tra loro come la medicina alla comunicazione passando per l’energia, l’assistenza sanitaria e le azioni per il clima.

“Quando accendiamo la luce non pensiamo alla storia e al lavoro che c’è dietro questo miracolo tecnologico, eppure l’elettricità è tra le più grandi conquiste della scienza. Oltre alla luce, la scienza ha portato il comfort in casa, ma anche internet, e adesso rappresenta la speranza di poter vivere e spostarsi in modo sostenibile grazie all’efficientamento energetico e la mobilità elettrica”, commenta Antoine Arel, co-fondatore di Selectra Italia che in occasione della Giornata internazionale della luce ha deciso di rendere un tributo a sette uomini che hanno contribuito ad “illuminare il mondo” da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, passando per Alessandro Volta e Thomas Edison “Celebrare questi scienziati è un modo per ricordarci quanto sia stato fatto e quanto rimane da fare per garantire l’accesso di tutti ad un’energia pulita”.

Vediamo chi sono questi sette luminari e cosa hanno fatto per tutti noi rivediamolo nel International Day of Light

Benjamin Franklin c’è forse chi lo conosce soprattutto come uno dei Padri fondatori degli Stati Uniti, ma nella sua vita condusse diversi esperimenti e studi sui fenomeni elettrici. Dalle sue analisi è stato progettato i parafulmini e la teoria dell’unicità del fluido elettrico che mise le basi agli studi di Volta, Ohm e Faraday.

L’italiano Alessandro Volta scopri molto in campo energetico. Dal gas metano, alla prima pila in grado di produrre corrente elettrica in maniera costante. Studiò anche come effettuare una misurazione accurata della forza elettrica. Deriva dal suo nome il “Volt”, l’unità di misura del potenziale elettrico.

Il tedesco George Ohm partendo dalle teorie e gli esperimenti di Volta riuscì a identificare la correlazione tra tensione elettrica, corrente e resistenza. Nacquero così le leggi di Ohm che portarono alla successiva analisi dei circuiti elettrici e della corrente alternata ad opera di Nikola Tesla. Al suo nome è stata attribuita all’unità di resistenza elettrica: l’Ohm.

Michael Faraday ha posto le basi per tutti i successivi studi legati all’elettromagnetismo. Ha scoperto l’induzione elettromagnetica e i molteplici fenomeni fisici legati all’elettricità. È inoltre l’inventore della gabbia di Faraday, il sistema tutt’oggi utilizzato per la protezione degli edifici contro i fulmini e per eliminare le interferenze di campi elettromagnetici negli apparecchi per le telecomunicazioni. Da lui il nome all’unità di misura della capacità elettrica: il Farad.

Lo scozzese James Clerk Maxwell è il padre della moderna teoria dell’elettromagnetismo. Per primo ha definito la luce come un’onda elettromagnetica in grado di muoversi anche nel vuoto. Sue le “equazioni di Maxwell”, che riunirono  in un unico modello i fenomeni elettrici e quelli magnetici, la così detta “seconda grande unificazione della fisica” dopo quella ad opera di  Isaac Newton.

Thomas Edison ha registrato 1093 brevetti a suo nome andando ben oltre l’invenzione della lampadina a incandescenza. Ha inoltre ideato un sistema per la generazione e distribuzione dell’elettricità nelle case e nei luoghi di lavoro. Anche molto abile nelle capacità imprenditoriali, difatti brevettò prima dei suoi colleghi alcune invenzioni tra cui la diatriba, proprio sulla distribuzione dell’energia, con Nikola Tesla, passata alla storia come la “Guerra delle correnti”.

Nikola Tesla, inventore e fisico di origine serbo-croata oggi è considerato uno dei pionieri dell’elettromagnetismo e delle sue applicazioni pratiche, ma anche colui che pose le basi per il sistema elettrico a corrente alternata e per il motore elettrico, due esperimenti che portarono alla seconda rivoluzione industriale. Oggi Tesla è conosciuto non solo come un grande innovatore, ma anche come uno dei più importanti ingegneri elettrici di sempre.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.