risorsa idrica

Una gestione più consapevole delle risorse, come l’acqua, sarà sempre più importante nel prossimo futuro. Per questo i dispositivi più innovativi presenti sul mercato possono essere d’ausilio. 

Parte da questa riflessione lo studioSmart home 5.0. Quali ricadute economiche, sociali e ambientali dell’installazione di erogatori di acqua di rete negli edifici residenziali italiani”, realizzato da The European House–Ambrosetti e promosso da Celli Group (azienda leader nel mondo del beverage).

Il documento riesce a misurare quantitativamente le ricadute economiche, sociali e ambientali dell’installazione di erogatori d’acqua di rete negli edifici residenziali italiani, supportando quella che potrebbe diventare una vera e propria rivoluzione dei consumi.

Il modello della società 5.0

Il punto di partenza dello studio è quello di ripensare in chiave intelligente gli elementi che costituiscono la società in modo che siano interconnessi e funzionali. Il che è sostanzialmente il modello della “Società 5.0”, teorizzato dalla professoressa Yuko Harayama e testato dal governo giapponese nell’ambito del “5th Science and technology basic plan”. Si tratta di una società dell’informazione, che mette al centro il benessere dei suoi cittadini, dove si integrano tecnologie e dati che permettono di generare un valore sostenibile per tutta la popolazione.

La smart home 5.0

smart home 5.0

Ovviamente, per concretizzare questo tipo di società bisogna immaginare altri tipi di città ed edifici rispetto a quelli tradizionali. La smart home 5.0 è una casa connessa, che collega tutti i suoi dispositivi e utilizza consapevolmente la risorsa idrica, senza sprechi e utilizzando l’acqua della rete. Ecco quindi che gli erogatori di acqua di rete diventano fondamentali all’interno della smart home 5.0.

Mauro Gallavotti, ceo di Celli Group dichiara in una nota stampa: “Oggi il 95% di consumi di bevande nel mondo avviene attraverso il single use pack, in bottiglia o lattina. Questa modalità non è più sostenibile, è necessario un cambio di paradigma che preveda un modello e una cultura di consumo più responsabili, lavorando sul fronte dell’innovazione, per offrire soluzioni di erogazione avanzate come la gamma di erogatori digitali, smart e connessi che si integrano perfettamente nei concetti di smart home, green building e smart city, sia per le abitazioni che per i condomini”.

Valerio De Molli, managing partner e ceo di The European House–Ambrosetti, aggiunge in nota: “Pensare allo sviluppo sostenibile è fondamentale in un Paese fortemente idrovoro come l’Italia, al 2° posto in Europa per prelievi di acqua ad uso potabile e 1° Paese al mondo per consumi di acqua minerale in bottiglia.”

Il modello utilizzato

Per poter misurare le ricadute economiche, sociali e ambientali risultanti dall’installazione di erogatori di acqua di rete nei condomini italiani, Ambrosetti ha realizzato un modello econometrico a geometria variabile, che stima i benefici sia per il singolo che per la famiglia, nonché per condomini di diverse dimensioni e a livello di sistema Paese.

I risultati

Erogatori acqua di rete

I risultati del modello indicano che l’installazione di un erogatore di acqua di rete in tutti i condomini italiani farebbe risparmiare annualmente 966 milioni di euro al Paese. Il risparmio è ovviamente maggiore per i nuclei familiari che vivono nei condomini di grandi dimensioni: si tratta di 123 euro a famiglia annue, quasi nove volte superiore rispetto ai 14 euro delle famiglie residenti in piccoli condomini.

La riduzione dei rifiuti in plastica

Se si installasse un erogatore d’acqua in ogni condominio italiano, la produzione di rifiuti in plastica si ridurrebbe di 138mila tonnellate, circa il 7% del totale. Così come si ridurrebbe il costo di gestione dei rifiuti, con un risparmio di quasi 50 milioni di euro. La riduzione dell’impatto ambientale sarebbe di circa 1 milione di tonnellate di CO2, corrispondenti al 3% di tutte le emissioni industriali italian e a un risparmio economico di 228 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.