Essere sostenibili nella quotidianità con la guida Pianeta = Casa

L'iniziativa in partnership con Procter & Gamble Italia, WWF Italia, Corepla, Aideco e Altroconsumo

Pianeta = casa
Foto di Agnese Cecchini Immagine dati Indagine Istituto PIepoli

“L’85% dell’impatto ambientale dei nostri prodotti deriva da come i consumatori li utilizzano. La sostenibilità ci ha messo di fronte a un problema o un’opportunità che non possiamo risolvere da soli”, spiega Paolo Grue, presidente e AD Procter & Gamble Italia che a Roma presenta insieme ai partner WWF Italia, Corepla, Aideco e Altroconsumo, la guida Pianeta=Casa.

L’impatto dei consumi domestici soprattutto se mal gestito, è enorme per la salute del Pianeta. La progettazione di prodotti ambientalmente sostenibili è fondamentale, ma un grande ruolo lo svolgono i cittadini al momento di usarli.

L’obiettivo della guida è semplificare un tema che a volte sembra troppo complesso. “L’individuo si deve sentire responsabilizzato e motivato, e può essere anche di stimolo per le aziende ad innovare” sottolinea Alessandra Prampolini dg WWF Italia.Con questo le persone devono ricordarsi che nessuna piccola scelta va perduta”.

Un’attenzione quella della sostenibilità che in casa è spesso orientata dai figli, più attenti ai nuovi comportamenti ambientalmente sostenibili, spiega Livio Gigliuto vice presidente Istituto Piepoli che ha illustrato nel corso della giornata una indagine su “I comportamenti quotidiani per la tutela dell’ambiente”.

pianeta casa
da sinistra: Alessandra Prampolini dg WWF Italia, Giorgio Quagliolo, presidente Corepla, Paolo Grue, presidente e AD Procter & Gamble Italia, Martha Fabbri, responsabile centro studi Altroconsumo, Livio Gigliuto vice presidente Istituto Piepoli. Foto di Agnese Cecchini

“Le scelte giuste dovrebbero essere le più semplici e le meno costose, ma ancora non è così”, sottolinea Martha Fabbri, responsabile centro studi Altroconsumo. Il fatto che siano i giovani i più sensibili, secondo la Fabbri non esima tutti gli altri ad attivarsi sul tema. “Per dare una risposta completa a questa esigenza serve che rimangono tutti a bordo” per dirla con le parole della Fabbri.

Per far questo serve un accesso comune alle informazioni scientifiche, rimarca la Prampolini, e momenti di incontro tra diversi stakeholders per stabilire una linea comune di azione.

Si dovrebbe anche migliorare nel riciclo dei prodotti, sottolinea Giorgio Quagliolo, presidente Corepla, per quanto l’Italia sia tra i paesi più performanti in ambito di economia circolare, si potrebbe riciclare di più, anche oggetti di plastica che non sono strettamente imballaggi.

Pianeta = Casa i temi della guida alla sostenibilità in casa

“Essere sostenibili oggi significa tradurre in termini accessibili concetti scientifici” spiega Daniela Cappello, direttore comunicazione scientifica e sostenibilità Procter & Gamble. Per questo la guida Pianeta = Casa affronta “stanza per stanza” in una casa tipotemin come lo spreco alimentare e di materie prime, il risparmio della luce. I consumi degli elettrodomestici.

“Per cambiare i comportamenti serve fare qualità e quantità” conclude l’AD di Procter & Gamble Italia Grue. “In futuro mi piacerebbe poter coinvolgere le istituzioni e il servizio pubblico”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.